Navi bianche, si riparte a Trieste dal 27 febbraio con Costa Crociere

22.12.2020 – 07.54 – Il futuro del turismo a Trieste continua a essere legato a doppio filo all’emergenza Covid-19: da un lato si continuano a programmare attività, quali le crociere, che potrebbero rilanciare l’immagine della città, ma dall’altro non vi è certezza che la situazione migliori nei prossimi mesi, specie considerando la nuova variante “inglese”.
Intanto Costa Crociere ha nuovamente puntato sul capoluogo giuliano, disertando Venezia: a partire dal 27 febbraio, se i DPCM lo consentiranno, le navi bianche di Costa giungeranno a Trieste, con 9 “puntate”, ogni weekend, fino al 1 maggio. La crociera del 27 febbraio, per altro, sarà la prima di Costa dopo le ultime chiusure autunnali e avrà come destinazione Bari. Tra le ulteriori destinazioni compaiono anche Siracusa, Catania e Brindisi; mentre con riferimento a Venezia Costa scrive che “stiamo verificando la possibilità di includerla” ma solo “sulla base delle decisioni che saranno prese dalle autorità in merito alla ripresa del traffico crocieristico in laguna”.

Teoricamente Trieste potrebbe così accogliere nel 2021 fino a 130 navi bianche: Costa Crociere, ma non solo, perchè hanno promesso ulteriori “toccate” anche la MSC e la TUI Cruises.
Secondo Cristiano Zavattin, Capo pilota corporazione piloti del Porto di Trieste, non vi sono conflitti tra l’ex Serenissima e la città-porto degli Asburgo; sul tema delle navi bianche vi sarebbe altresì complementarietà.

[z.s.]