24.9 C
Trieste
giovedì, 26 Maggio 2022

Maltempo, preoccupano i fiumi. Torna il rischio idrogeologico in Regione

06.12.2020 – 13.17 – Ritorna, con l’allerta meteo e le precipitazioni delle ultime ore, il rischio idrogeologico in Friuli Venezia Giulia. L’ondata di maltempo abbattutasi nelle ultime ore sulla regione, con situazioni che possono mutare in modo estremamente rapido, ha costretto i Vigili del fuoco a numerosi interventi, uno dei quali il salvataggio, ieri pomeriggio, di un corriere rimasto bloccato con il suo furgone nel guado di Vivaro, in provincia di Pordenone.

Il vicegovernatore con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, si è recato proprio a Pordenone per un sopralluogo teso a valutare la situazione generale delle piogge che insistono con particolare violenza su Friuli occidentale e Carnia, e preoccupano i fiumi. “Meduna, Noncello e Livenza”, ha dichiarato Riccardi, “sono sotto osservazione per eventuale aumento del rilascio da bacini montani, che potrebbe determinare il superamento del livello di presidio. L’effetto delle precipitazioni sull’andamento delle piene sarà da valutare in serata”. Attualmente è chiusa la strada regionale 251 presso Barcis per esondazione del torrente Cellina, e sono chiusi i guadi di Rauscedo e di Murlis sul Meduna e quello sul Lumiei a Socchieve. Il Tagliamento è sotto il livello di terzo presidio; sulla costa e nell’area di Trieste non si segnalano per ora situazioni di particolare preoccupazione.

[c.s.]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore