14.5 C
Trieste
giovedì, 29 Settembre 2022

Il Friuli Venezia Giulia si muove verso il mondo ‘cashless’: Poste Italiane spinge con il pagamento con ‘QR code’

10.12.2020 – 10.05 – Anche tra i cittadini del Friuli Venezia Giulia c’è sempre maggiore fiducia verso i pagamenti digitali: un cambiamento culturale importante nelle abitudini di spesa di tutti gli italiani, accelerato dall’emergenza sanitaria in corso.
Per accompagnare la transizione verso i pagamenti digitali, Poste Italiane svolge un ruolo cruciale attraverso le carte PostePay, già nelle tasche di circa 221 mila cittadini (122 mila nella versione standard e oltre 98 mila in quella Evolution).
Nei primi 9 mesi del 2020 sono già 26 mila i cittadini della regione che hanno scelto di attivare una PostePay per le loro operazioni; confrontando la media mensile di emissioni di questi primi nove mesi (2.891) con quella del 2019 (2.357), si registra un incremento del 23%.
A livello nazionale, inoltre, Poste Italiane gestisce circa 22 milioni di carte PostePay con le quali, nel corso del 2019, sono state effettuate circa 1.4 miliardi di transazioni, arrivando a rappresentare circa il 25% di tutto il mercato e-commerce nazionale.

L’offerta di servizi di questo genere da parte di Poste Italiane si inserisce in uno scenario di mercato che si sta indirizzando sempre più verso forme di pagamento digitali. Di particolare rilevanza, anche a causa della pandemia, è stato l’aumento delle transazioni contactless, cresciute nel 1° semestre 2020 del 17% e per le quali si stima che venga raggiunto un valore tra i 74 e gli 80 miliardi di euro alla fine del 2020.
A partire da martedì 8 dicembre, inoltre, ha preso il via il piano cashback, la misura del governo finalizzata ad incentivare l’uso della moneta elettronica, che garantisce la restituzione direttamente sul conto corrente del 10% delle somme spese.

I 22 milioni di clienti PostePay e i 7 milioni titolari di carta BancoPosta potranno partecipare al cashback registrando le proprie carte sulle App PostePay e BancoPosta senza passare dall’App “IO”.
Inoltre, grazie all’iniziativa Postepay Cashback, per tutti i pagamenti effettuati dall’8 dicembre al prossimo 28 febbraio, tutti i clienti che effettueranno i pagamenti con l’App Postepay attraverso il sistema “Codice Postepay” riceveranno un ulteriore contributo di 1€ per tutti i pagamenti superiori ai 10€.

In questo contesto Poste Italiane è impegnata ad accompagnare tutti gli italiani verso forme di pagamento più evolute, con l’obiettivo di portare verso il digitale le fasce di popolazione che oggi ancora non utilizzano questi sistemi di pagamento. L’Azienda, ad esempio, sta sviluppando una serie di servizi innovativi disponibili attraverso l’App Postepay, tra cui quello che consente di pagare semplicemente inquadrando un QR code nei negozi convenzionati.
Avviato in fase sperimentale all’inizio dell’anno, il servizio si rivolge a professionisti e piccoli esercenti che non vogliono sostenere i costi di un tradizionale Pos: ricevono da Poste un sistema di codici (Codice Postepay) da applicare ai prodotti, un QR code che i clienti dovranno soltanto inquadrare con lo smartphone per perfezionare l’acquisto.

[c.c]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore