22.9 C
Trieste
venerdì, 12 Agosto 2022

Torna in modalità online il Piccolo Festival dell’Animazione

26.11.2020 – 15.10 – È online il programma del Piccolo Festival dell’Animazione, la rassegna dedicata all’illustrazione, organizzata dall’Associazione VivaComix con la direzione artistica di Paola Bristot, un festival notoriamente “diffuso” che tocca più località in Friuli Venezia Giulia ma che quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, si terrà in modalità virtuale a partire dai primi appuntamenti in programma nella prima settimana di dicembre per arrivare al clou del festival che si terrà dal 27 al 30 dicembre.
Nonostante le difficoltà anche quest’anno il festival proporrà moltissimi corti animati di rilievo sulla scena internazionale, oltre 70 quelli in programma, e tanti gli ospiti che “presenzieranno” attraverso interventi registrati, interviste e performance virtuali. Tra questi lo scrittore Tullio Avoledo, Marino Guarnieri – vincitore di due David di Donatello e un Nastro d’Argento con il suo “Gatto cenerentola” poi finalista anche agli Oscar –  e l’eclettica artista Ilenia Biffi. Ma anche Paola Orlić direttrice dell’Animafest, il regista Mauro Carraro e Kreet Paljas direttrice del festival Anilogue, l’illustratore Romeo Toffanetti, lo storico Carlo Montanaro, la regista e produttrice Elisabetta Sgarbi, Davide Toffolo e Michele Bernardi coautori recentemente della sigla del Giro d’Italia, Igor Imhoff presente con una masterclass, il fumettista Matteo Alemanno e il creatore della sigla di questa 13^ edizione del PFA  Pierre Bourrigault.

 «Nella musica di Lorenzo Tomio della sigla – spiega la direttrice artistica del PFA, Paola Bristot – si senta l’eco del periodo della beat generation! E’ stata creata per evocare un desiderio di libertà, di spazi aperti, in un parco dove non succede niente di speciale, ma proprio per questo è speciale. Così auguro a tutti di trascorrere il periodo del festival, anche se ancorati nelle nostre navicelle di internauti, con la mente sollecitata dalle immagini, dalle storie racchiuse nei cortometraggi animati proposti in diverse sezioni. I film sono realizzati da autori provenienti da una scena internazionale sempre più fervida e vivace che ci porta delle voci e dei modi originali di espressione, sono maestri autorevoli come Piotr Dumala, Simone Massi, Yamamura Koji, Rastko Ćirić, Theodore Ushev, Gianluigi Toccafondo, Michele Bernardi, altri più giovani, molti esordienti, ma proprio per queste loro molteplici prospettive geografiche e generazionali riescono a farci viaggiare con gli occhi e con la mente nonostante questa situazione contingente». 

 Oltre alla sezione Competizione, per adulti, ritornano AnimaKids e AnimaYoung con i corti selezionati da Giovanni Sgrò e giudicati dagli studenti. Inoltre, a grande richiesta torna per il secondo anno Visual&Music, una competizione incentrata sul rapporto tra musica e immagine, tra le animazioni in programma un film sperimentale del pordenonese Massimo Poldelmengo. Tra le novità 2020 in programma anche la proiezione di “La Linea” di Osvaldo Cavandoli per festeggiare i suoi 100 anni e la sezione con il tema leit motiv della 13° edizione del festival: “Poesia e Animazione” e “Corti&Animati” dedicata all’animazione italiana con la partecipazione di Roberto Paganelli e Andrea Martignoni. Completeranno il festival una serie di mostre, tre quelle previste appena sarà consentito riaprire le esposizioni al pubblico.

Già a partire dal 7 dicembre alle 16.30 è previsto un appuntamento d’eccezione, in attesa della mostra che si terrà al Museo Ugo Carà di Muggia e in collaborazione con il festival Sottodiciotto, gli studi Sojuzmul’tfil’m e l’Associazione Russkij Mir di Torino, in occasione delle celebrazioni del centenario di Gianni Rodari, si terrà sul canale MyMovies  la presentazione del film, tratto dal libro omonimo di Rodari, “Cipollino” nella versione russa del 1961 con sottotitoli italiani e “Giovanni il distratto” del 1969 di Anatolij Petrov tratto dal racconto La passeggiata di un distratto di Gianni Rodari.
Il PFA si svolge con il contributo del MIBACT, della Regione Friuli Venezia Giulia 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore