Morto Gigi Proietti, attore “sempre in scena”. Fatale un attacco cardiaco

02.11.2020 – 08.13 – All’indomani del suo ottantesimo compleanno (2 novembre) è morto nella notte per problemi cardiaci Gigi Proietti, noto attore e doppiatore del cinema e della televisione italiana. Ieri pomeriggio era stato ricoverato in terapia intensiva a Roma; non per Covid-19, come si potrebbe pensare, ma per un grave problema al cuore. L’attore già in passato aveva grandemente sofferto di problemi cardiaci, con un simile mancamento nel 2010. Ci si auspicava che sarebbe guarito come allora, ma così non è stato e l’amato attore si è spento nella notte. È stata la famiglia, che ha voluto mantenere il massimo riserbo sulla vicenda, a comunicare la dipartita del popolare attore e doppiatore.
Nelle prime ore del mattino è venuta a mancare all’affetto della sua famiglia Gigi Proietti. Ne danno l’annuncio Sagitta, Susanna e Carlotta. Nelle prossime ore daremo comunicazione delle esequie“.

Artista geniale, istrionico, poliedrico, Gigi Proietti ha trascorso gran parte della sua vita sui palcoscenici di tutta Italia. Attore sopraffino, regista e cantante, ha attraversato decenni di teatro, cinema e tv, e ha prestato la voce a star come De Niro, Hoffman e Stallone. Ha iniziato a calcare le scene dagli anni Sessanta, poi ha lavorato in diversi film, da ‘Febbre da cavallo’ a ‘Tosca’. Il successo in teatro e al cinema era stato confermato in tv con la serie ‘Il maresciallo Rocca’. Nel 2002 il ritorno sul grande schermo con il sequel ‘Febbre da cavallo – La mandrakata’, diretto da Carlo Vanzina e di recente era stato Mangiafuoco nel ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone. Forte la commozione sui Social, tanto tra gli addetti al mondo dello spettacolo, quanto tra i fan; tra i tanti addii, ricordiamo quello del regista Alessandro Gassman:

[i.v.]