Trieste: “specializzato” negli sgomberi, crea una discarica abusiva a cielo aperto

31.10.2020 – 12.45 – I Carabinieri della Stazione di Villa Opicina hanno deferito in stato di libertà un pregiudicato 54enne per attività di gestione dei rifiuti non autorizzata con deposito sul suolo e invasione di terreni. Dopo aver rinvenuto un accumulo abusivo di macerie, calcinacci, immondizia di ogni tipo lungo la SP 35, i Carabinieri hanno posto sotto sequestro l’area interessata e svolto accertamenti sui materiali rinvenuti, operando diversi servizi di osservazione per identificare gli autori dello scempio ecologico, arrivando in breve tempo ad individuare il responsabile. Un pregiudicato residente a Trieste specializzato nello sgombero delle cantine.
Oltre a non essere munito dei documenti obbligatori per chi svolge attività di smaltimento e trasporto di rifiuti, l’uomo gettava in maniera indiscriminata spazzatura, vecchi arredi e  calcinacci in uno spiazzo lungo la SP 35, tanto da trasformare l’area, in breve tempo, in una discarica abusiva a cielo aperto.
Lo stato dei luoghi sarà a breve ripristinato dal Comune di Trieste, che provvederà a ripulire il sito.