18.6 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

Semplificazione fiscale: nuove modalità di pagamento per i cittadini di Trieste

03.09.2020 – 17.05 – Nuove modalità di pagamento per i cittadini del comune di Trieste. Ci saranno più sistemi di pagamento, come spiegato questa mattina in una conferenza stampa dall’assessore al bilancio e vicesindaco Paolo Polidori, assieme ai vertici di Esatto. Si potrà pagare con il codice QR, in banca tramite bonifico, con l’home banking, con PayPal e anche con lo strumento del Pago PA. L’amministrazione comunale manda perciò in pensione il vecchio modulo F24, cercando di andare incontro al cittadino e al contempo alle imprese colpite dall’emergenza Covid con la rinuncia ad una serie di imposte dovute da esercenti e locali pubblici costretti alla chiusura nel periodo della quarantena. «Per quanto riguarda la Tari – ha rimarcato Polidori – siamo riusciti a togliere la parte variabile che le categorie produttive solitamente devono destinare alle casse comunali (categorie rilevate in base ai codici Ateco, ndr): questo significa avere messo in campo 3 milioni e 600 mila euro per la Tari, dei quali 1,6 a carico della Regione e altri due a carico del Comune». Discorso analogo per la Cosap: 2 milioni e 150 mila euro sono stati destinati a coprire le mancate entrate del Canone per l’Occupazione del Suolo Pubblico, 650 mila predisposte dal Comune e 750 mila parimenti la Regione e lo Stato. Infine l’amministrazione comunale ha previsto l’azzeramento della Cosap per i dehors, con 404 mila euro di agevolazione per le impalcature e l’edilizia, 158 mila euro per i distributori di carburante e 56 mila euro di agevolazione per i chioschi.
Le bollette della Tari saranno comunque circa 110 mila, ha spiegato Polidori, delle quali ne sono stati già inviate l’80 per cento, entro la prossima settimana partirà l’invio delle rimanenti.

g.p

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore