Ronchi, Fabiana Pacella premiata al Festival del Giornalismo

27.09.20.16.00- É Fabiana Pacella la vincitrice della terza edizione del Premio “Leali delle Notizie-In memoria di Daphne Caruana Galizia”. Il Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari, dopo aver premiato Sandro Ruotolo e Federica Angeli, dedica il premio alla giornalista salentina con la seguente motivazione: “Giornalista coraggiosa e tenace che per amore della sua terra, la Puglia, non ha esitato a svolgere indagini e reportage sul panorama politico, imprenditoriale, economico e criminale pugliese. Lavoro che le è costato un incarico da addetto stampa e ritorsioni e querele temerarie per aver reso noti i collegamenti tra indagati eccellenti. Tra le inchieste di cronaca, quella che ha portato al commissariamento per infiltrazioni mafiose del Comune di Carmiano. Nonostante le minacce, Fabiana Pacella non si è mai tirata indietro e continua la sua lotta per la libertà di stampa, di espressione e di informazione”.

Durante i suoi vent’anni di attività, Fabiana Apicella è stata, tra le altre cose, autrice dell’inchiesta sull’Antiracket di Salento, sulla Bcc di Terra d’Otranto e di quella che ha portato al commissariamento per infiltrazioni mafiose del Comune di Carmiano. La giornalista ha fatto presente “la grande passione per la verità che dovrebbe portare, chi fa questo mestiere, a non poter far altro che approfondire ogni argomento trattato nel modo più esaustivo possibile, che di criminalità o gastronomia si parli”. La Pacella ha infine specificato di “voler dedicare il premio a tutti i giornalisti soli come lo era Daphne Caruana Galizia; a tutti i giornalisti sconosciuti che portano alla luce vicende importanti in nome della verità e libertà“. Ad introdurre la serata, un appassionato Beppe Giulietti che ha parlato di come “i giornalisti non debbano morire per esercitare il diritto di cronaca”. Sul palco anche Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra e scrittrice, che ha parlato delle difficoltà economiche e pratiche che si trovano ad affrontare i giornalisti, nonché della disparità ancora presente tra uomo e donna nell’ambito lavorativo. L’argomento è stato poi approfondito anche da Corinne Vella, giunta a Ronchi in rappresentanza della sorella, la giornalista maltese Daphne Caruana Galizia. A lei, difatti, è dedicato il premio, in quanto giornalista impegnata in numerose inchieste ed attiva contro la corruzione maltese, assassinata in un attentato il 26 ottobre 2017.

L’evento è avvenuto ieri, sabato 26 settembre, nell’ambito della sesta edizione del festival. Il premio è stato realizzato dall’artista locale Franco Milani. Presente anche il giornalista Sandro Ruotolo. L’iniziativa ha ottenuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia, di Assostampa e della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.

Michela Porta

Beppe Giulietti
Fabiana Pacella

Corinne Vella