13.7 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Migranti, Gorizia spenderà 2 milioni per i minori non accompagnati

02.09.2020 – 08.45 – Come Trieste sul fronte italo-sloveno e Udine con la difficile situazione dell’ex Cavarzerani in Friuli, anche Gorizia deve gestire il flusso di migranti legato alla Rotta Balcanica.
Il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna ha affidato, come di consueto, una serie di riflessioni sulla problematica attraverso i canali Social: in particolare continua a pesare sulle risorse comunali la presenza di minori non accompagnati, solitamente nella fascia dell’adolescenza prossima all’età adulta. Una difficoltà connessa con l’aumento dei contagi che Ziberna specifica “di ritorno“: “Come ovunque, anche a Gorizia sono ripartiti i contagi, ma diciamolo subito: le nove persone coinvolte sono tutte rientrate dall’estero o dalla Sardegna, oppure sono migranti minori non accompagnati”.

“Non c’è alcun focolaio locale – prosegue Ziberna – Purtroppo continua, in ambito nazionale, il terrorismo mediatico sui nuovi contagi, pochissimi dei quali necessitano di cure ospedaliere. Non hanno capito che così si esaspera la gente. Ho sempre sostenuto che bisogna seguire le misure anti contagio come la mascherina e il distanziamento sociale ma anche che con il virus dobbiamo imparare a convivere e minacciare nuove chiusure non aiuta nessuno ma, anzi crea nuove angosce nella gente”, prosegue Ziberna.

“Sull’immigrazione, invece, guarda caso, si cerca di minimizzare. Assurdo. L’aumento degli arrivi è altissimo, anche via terra. Pensate: otto anni fa il Comune di Gorizia spendeva circa 40 mila euro per i minori non accompagnati, quest’anno il costo sarà di 2 milioni. E c’è chi ancora dice che stiamo esagerando” conclude il sindaco.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore