20.8 C
Trieste
sabato, 13 Agosto 2022

Migranti, carenza di strutture apposite. Riccardi: “Situazione esplosiva”

08.09.2020 – 08.55 – I problemi di spazi dell’ex caserma Cavarzerani (Udine), verificatasi tra giugno e luglio, si stanno riverberando sull’intero territorio friulano, in seguito allo spostamento dei flussi di migranti da Trieste all’entroterra del Friuli. Gli arrivi nel capoluogo attraverso il Carso infatti espongono i migranti al rischio di una veloce re-immissione in Slovenia, mentre giungendo dal Friuli si superano quei 10 km minimi, al di là dei quali il “rimpatrio” richiede complicate procedure burocratiche. Tutto ciò si è tradotto in una forte pressione sulle strutture locali, le quali hanno da tempo esaurito gli spazi.

Al di là della Cavarzerani vi sono 60 migranti all’ex caserma Meloni di Tarvisio, 10 all’Aeronautica di Campoformido, 40 presso la Croce Rossa di Sottoselva, Palmanova, 11 a Sequals, in provincia di Pordenone. Sono stati invece sgomberati i locali di Castellerio (Pagnacco) perché sono ripartite le lezioni del seminario e altri 76 migranti sono stati spostati da Tricesimo, nell’ex foresteria. Secondo le norme anti Covid-19 ogni gruppo rintracciato sul territorio deve trascorrere la quarantena rigorosamente separato dagli altri gruppi. Si teme in particolar modo che l’eventuale migrante contagioso infetti altri gruppi presenti nella stessa struttura di accoglienza, con un inevitabile effetto a catena.
Allo stadio attuale si sono verificati nell’ultima settimana 50 contagi in Friuli Venezia Giulia ricollegabili a richiedenti asilo bloccati dalle forze dell’ordine.
Probabilmente la prima soluzione sarà sfruttare gli spazi dell’ex caserma Cantore di Tolmezzo; nonostante le ire del sindaco e della politica carnica la situazione emergenziale sembra troppo grave, perché prevalga l’interesse locale.

“È una situazione potenzialmente esplosiva – ha spiegato Riccardo Riccardi vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla salute – e per questo martedì chiederemo al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, un trasferimento immediato di una quota consistente dei migranti arrivati in regione nelle ultime settimane”.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore