L’unione tra carne, codici e robotica: proseguono i Webinar di “ROBOTICS, festival di arte robotica e altre tecnologie”

06.07.2020 – 07.00 – Viviamo in un modo di simboli, interconnessioni e iperstimolazioni continue: in questo scenario artistico tecnologico, e quasi compenetrante alla biochimica, il Gruppo 78 non poteva rimanere fermo a guardare e con ROBOTICS, festival di arte robotica e altre tecnologie” apre le porte alla danza incessante tra arte e tecnologia con una serie di Webinar unici nel loro genere.
Una possibilità unica quella di oggi, domenica 6 settembre, per scoprire le particolarità del corpo, chimera contemporanea di carne, metallo e codice con il Webinar Sistemi di ibridi macchina-uomo: corpi da brivido, incauti & contestabili con il performance artist Stelarc. 
I corpi diventano effettori finali per altri corpi in altri luoghi e per macchine situate altrove, generando cicli interattivi e coreografie ricorsive di interazione.

Vediamo con altri occhi e ascoltiamo con altre orecchie e siamo spinti da altri corpi e macchine che si trovano altrove.
I nostri sensi sono condivisi e la nostra capacità di agire è distribuita.
Con feedback multipli e ad alta fedeltà, le nostre esperienze con i nostri robot passano dalla semplice tele-presenza alla tele-esistenza.
Sei dove si trova il robot, vedi quello che vede il robot e il robot fa quello che fai tu. L’esperienza fa crollare la distinzione tra biologico e macchinico e fa crollare la distanza psicologica tra il corpo e il robot.
Ciò che significa essere umani è non rimanere affatto umani.

Stelarc esplora architetture anatomiche alternative, interrogando questioni relative alla capacità di agire, identità e postumano. Si è esibito con una terza mano, una scultura dello stomaco e un esoscheletro, un robot ambulante a 6 zampe.
Fractal Flesh, Ping Body e Parasite sono performance su Internet che esplorano coreografie remote e involontarie. Ha costruito chirurgicamente con la crescita di cellule staminali, un orecchio sul braccio, abilitato a Internet. Nel 1996 è stato nominato Professore Onorario di Arte e Robotica presso la Carnegie Mellon University, Pittsburgh e nel 2002 è stato insignito del Dottorato Honoris Causa dalla Monash University, Melbourne. Nel 2010 ha ricevuto l’Ars Electronica Hybrid Arts Prize.
Stelarc è attualmente un Distinguished Research Fellow, alla School of Design and Art, Curtin University.