12.3 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

L’addio di Fantoni a ESOF2020: “Porto Vecchio luogo ‘vivo’ della città”

07.09.2020 – 09.03 – Come la Opening Ceremony di ESOF2020 era stata inaugurata dal discorso di Stefano Fantoni, all’insegna della scienza che si nutre di ottimismo, così anche la Closing Ceremony non poteva non concludersi che con l’addio del professore che ha sottolineato nuovamente la necessità di una scienza all’insegna della verità.
“Lasciate che sia completamente sincero con voi: non avrei mai immaginato che ESOF 2020 sarebbe stata un’esperienza così piena. Conoscete il mio amore per la scienza, per il pensiero critico, per la razionalità. La parte emotiva del mio cervello normalmente prevale su quella razionale”.
Immancabile la menzione del Porto Vecchio: “Eppure in questi giorni è come se qualcuno mi avesse portato sulle montagne russe: emozioni senza fine in un luogo così bello e “fisico” come il Porto Vecchio. Non avrei mai immaginato un luogo così pieno di potenziale come questo quartiere animato giorno e notte. Era qualcosa che sognavo da tempo, ma non avrei mai previsto un tale successo. A costo di essere sentimentale, è stato bello vedere questa parte della città finalmente “viva”, invece di essere solo un monumento a un passato lontano. Queste emozioni dureranno per mesi nella mia mente, ma altre esperienze e discussioni che ho avuto dureranno molto di più, riflettendo il potere delle idee e il potere degli esseri umani di stare insieme e discuterle”.

ESOF 2020 è stato il primo, grande evento scientifico nell’era Covid che ha dimostrato che non vogliamo rinunciare a quest’essenziale componente di noi stessi: lo stare insieme, per condividere conoscenza. Perché quest’ultima è condivisione, è connessione, è inclusività. Abbiamo assistito a un evento straordinario, pur col rimpianto di non avere qui molti amici e colleghi” ha sottolineato Fantoni.

Lo sguardo si poi spostato allo stesso Trieste Convention Center: “Questo splendido centro congressi è un segno tangibile del nostro impegno, ma c’è anche in eredità immateriale con molti panel sulla sostenibilità e sul diritto di questa e delle future generazioni di vivere su questa Terra. L’eredità straordinaria di ESOF2020 è creare un istituto internazionale per la sostenibilità, basandosi sulle conquiste scientifiche degli ultimi anni, a partire dall’importanza dei big data per soluzioni di intelligenza artificiale su come affrontare le sfide globali”.

Infine Stefano Fantoni ha nuovamente rimarcato la necessità di una “verità scientifica” che parli un “linguaggio semplice”, perchè “in quest’epoca abbiamo bisogno di verità”.

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore