Il Friuli Venezia Giulia si candida per learning cities 2021

07.09.2020 – 07.00 – La Regione Friuli Venezia Giulia, dopo il successo dell’edizione di ESOF2020, prosegue verso sulla scia della conoscenza, candidandosi per ospitare a Trieste, nel 2021, la quinta edizione dell‘International conference on learning cities, promossa dall’Unesco Institute for lifelong learning.
Ad annunciarlo ufficialmente l’assessore regionale all’Istruzione, Alessia Rosolen, proprio nel corso di Esof2020, in un incontro dedicato alla partnership sull’apprendimento continuo sottoscritta dalla Regione con il Comune di Modi’in- Maccabim-Re’ut e l’Unione delle municipalità israeliane.
“La possibilità di ospitare il prossimo anno la Conferenza va a rafforzare la corsa del Friuli Venezia Giulia al conseguimento, da parte dell’Unesco, del titolo di Learning Region” sottolinea l’assessore regionale.

Alessia Rosolen ha tenuto a ribadire quanto importante sia il “valore di una formazione continua e permanente, capace di accompagnare le persone nel corso di tutta la vita. Con una serie di plurimi obiettivi, tra cui quello lavorativo, ovvero lo sviluppo delle competenze coerentemente alle richieste del mondo produttivo, essendo esso un requisito essenziale per una politica che miri a una occupazione che garantisca qualità produttiva e sviluppo sociale“.
Una formazione a lungo termine è inoltre essenziale per comprendere anche “la finalità di intervenire sulle fasce più fragili della popolazione, attivando processi basati sull’apprendimento e la consapevolezza delle proprie capacità, affinché possano favorire l’inclusione lavorativa e sociale delle persone”.