6.1 C
Trieste
martedì, 29 Novembre 2022

Amburgo e Trieste: prospettive di una “Freie und Adriastadt Triest”

30.09.2020 – 12.25 – “Amburgo e Trieste: due città sviluppatesi attorno al loro porto”.
Una visione propositiva quella presentata da Federico Monti, referente del Patto per l’Autonomia a Trieste, in merito all’acquisizione da parte di HHLA della maggioranza della Piattaforma Logistica (PTL) nel porto di Trieste.
La prima, bloccata nello sviluppo da fondali troppo bassi, la seconda, da una competizione impari con gli altri scali della penisola, verso i quali erano rivolte le attenzioni della amministrazione italiana, rea di non aver mai assicurato al Porto triestino l’ottenimento del completo status di Porto Franco Internazionale e Extradoganale, dovutole dalla storia e dai Trattati Internazionali.
Ora finalmente Amburgo e Trieste vivranno un destino comune, collegate da strade ferrate e da trasferimenti di merci da e per l’Europa centro-orientale, vero entroterra della nostra città.

Trieste avrà quindi la possibilità di guardare con attenzione l’assetto amministrativo della città tedesca, “libera e anseatica”, stato confederato la cui estensione corrisponde a quella dell’area metropolitana e le cui competenze sono quelle di un Land federale (molto più estese di quelle di una nostra regione autonoma).
Amburgo, già “Capitale Green” d’Europa – il cui Porto è già da anni attivo nel contenimento delle emissioni, strada intrapresa anche da Trieste con il progetto Susport – potrà essere un esempio concreto per il nostro futuro, futuro da città autonoma e libera in una moderna Europa.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore