Adesivi sulle targhe, si o no? Ecco cosa dice il Codice della Strada

20.09.2020 – 08:00 – Quanti di voi hanno applicato un adesivo sulla targa del proprio veicolo? Non è raro, infatti, incrociare automobili e ciclomotori sulle cui targhe di immatricolazione sono stati attaccati loghi, sigle e antiestetici smile e pupazzetti di ogni sorta. Pensiamo agli adesivi delle più rinomate località sciistiche, dei club motoristici, della propria squadra del cuore o più semplicemene quelli con gli araldi del proprio Comune di appartenenza. Nonostante ci siano siti web e aziende specializzate in stickers e decalcomanie che li realizzano appositamente per questo scopo, applicare adesivi sulla targa del proprio veicolo è assolutamente vietato; c’è lo ricorda il comma 10 dell’articolo 100 del Codice della Strada.

La sanzione, seppur abbastanza irrisoria, (26 euro, 18 se pagata entro 5 giorni, ndr) c’è. Secondo il sopracitato articolo “Sugli autoveicoli, motoveicoli e rimorchi è vietato apporre iscrizioni, distintivi o sigle che possano creare equivoco nella identificazione del mezzo”. La norma, quindi, è inequivocabile, ma purtroppo la consuetudine, seppur innocente, di attaccare qualunque cosa sulla targa, talvolta, non viene nemmeno sanzionata dalle Forze dell’Ordine. In ogni caso, meglio non rischiare.