Pallanuoto, la stagione si apre con il girone di Coppa Italia a Savona

18.09.2020 – Sta per iniziare ufficialmente la stagione della Pallanuoto Trieste che, a pochi giorni dall’ufficializzazione della sua prima, storica, partecipazione alla Euro Cup, tra domani (sabato 19 settembre) e domenica 20 sarà impegnata nelle sfide del girone preliminare di Coppa Italia, che la vedranno impegnata contro Metanopoli (sabato alle 18), Savona (domenica alle 11,30) e Telimar Palerno (domenica alle 16). Le prime due classificate nel girone preliminare accederanno al Secondo Turno, che si disputerà con la medesima formula (girone da quattro squadre) sabato 26 e domenica 27 settembre. Come sempre, sulla pagina Facebook della Pallanuoto Trieste saranno pubblicati gli aggiornamenti in diretta sull’andamento della partita.

Sempre più vicino, dunque, l’inizio della nuova stagione, dopo che quella passata (pur essendosi interrotta anzitempo per le note conseguenze dello scoppio della pandemia di Covid-19) aveva regalato diverse soddisfazioni alla Pallanuoto Trieste, apparsa in crescita rispetto al passato. Con gli importanti innesti del mercato estivo, la squadra alabardata può proseguire il suo percorso di crescita, recitando un ruolo importante sul palcoscenico della pallanuoto italiana. Prima, però, c’è la Coppa Italia a Savona: “Siamo contenti di tornare in campo – spiega il tecnico dei giuliani, Daniele Bettini – la preparazione è stata dura, siamo ancora una sorta di cantiere aperto, ma abbiamo già raggiunto una buona organizzazione difensiva.”.

Le sensazioni della vigilia, in casa Pallanuoto Trieste, sono dunque buone, ma non per questo bisogna sottovalutare l’impegno in Coppa Italia: “A Savona ci attendono tre partite toste, equilibrate, con squadre di livello, sarà un test molto interessante per noi.”. L’incognita in più sarà rappresentata anche dalle condizioni fisiche dei ragazzi alabardati: “Non abbiamo ancora la condizione giusta per tenere un ritmo costante, dovremo giocare con intelligenza ed essere bravi a gestire le energie.”. Al di là delle insidie, però, Daniele Bettini ha le idee chiare: “L’obiettivo? Proveremo a passare il turno, certamente questo girone sarà importante per macinare altri chilometri e per affinare gli automatismi tattici.”. I ragazzi portati a Savona da Bettini saranno 14 e proprio sull’utilizzo dei giocatori a sua disposizione Bettini ha voluto chiudere: “L’idea è quella di dare spazio di volta in volta ai ragazzi più giovani, puntiamo forte sul vivaio e vogliamo far crescere i nostri talenti.”.