Trasporto scolastico, Bordin (Lega): “Il disagio è eredità del PD, ma siamo riusciti a cambiare la procedura”

15.09.2020 – 18.19 – “I problemi dell’affidamento del servizio del trasporto scolastico, assegnato attraverso una procedura di gara ad opera della Centrale unica di committenza”, afferma il capogruppo della Lega, Mauro Bordin, “sono frutto di una legge voluta ed approvata dal Partito Democratico e dalla Giunta di Debora Serracchiani, di cui faceva parte anche il segretario del PD Cristiano Shaurli. Abbiamo modificato la procedura, ma purtroppo il bando per il trasporto scolastico era precedente e quindi i danni oggi si contano sui comuni”. Bordin precisa che “le procedure di gara siano ovviamente ad evidenza pubblica e certamente non è compito della politica interferire in questo settore. L’assessore Sebastiano Callari si sta adoperando per trovare le soluzioni necessarie per garantire il servizio ai nostri ragazzi. Nella maggior parte dei comuni si sono già trovate delle soluzioni, ma siamo consapevoli che esista ancora qualche criticità che però è in corso di risoluzione. Gli esponenti del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle”, conclude Bordin, “dovrebbero adoperare tempo ed energie a prestare soccorso al Governo affinché risolva i problemi legati alla riapertura delle scuole con i bambini costretti a fare lezione in ginocchio usando le sedie per scrivere”.

[c.s.]