Benzina a 0,99€? Stop al ”Turismo del Pieno”, in arrivo ulteriori contributi e telecamere leggi targa

21.08.2020 – 15.30 – Aumentano i contributi regionali finalizzati all’acquisto dei carburanti per veicoli nei Comuni di Area 1, ovvero quelli svantaggiati o a contributo maggiorato; a deciderlo, la Giunta Fedriga su proposta dell’Assessore regionale all’Energia e all’Ambiente Fabio Scoccimarro. La maggiorazione sullo sconto entrerà in vigore a partire dalla prima settimana di Settembre, la quale, tuttavia, avrà inizio il 31 Agosto, ossia quando si saranno concluse le interlocuzioni con le associazioni di categoria dei gestori delle stazioni di servizio e con quelle delle compagnie petrolifere. Per conoscere con certezza quali di quest’ultime aderiranno all’iniziativa, i tempi sono ancora acerbi poichè molte compagnie si sono dichiarate propense a ridurre il prezzo dei loro carburanti ma fino ad oggi solo verbalmente; manca quindi l’ufficialità messa nero su bianco la quale, secondo Scoccimarro, dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Possiamo tuttavia affermare con certezza che tra queste figurano le principali compagnie petrolifere italiane e la più grande presente sul nostro territorio con ben 90 distributori sparsi in tutta la Regione. Nello specifico, se l’iniziativa andrà in porto, fino al 30 Settembre i contributi saliranno a 29 centesimi al litro per la benzina (+8 centesimi di sconto) e a 20 centesimi per il gasolio (+6 centesimi di sconto). Per tutti gli altri Comuni (non di area 1, ndr), invece, il contributo rimarrà di 14 centesimi al litro per la benzina e 9 per il gasolio. Confermato, poi, lo sconto di 5 centesimi aggiuntivi per gli automobilisti possessori di auto ibride.

Il commento dell’Assessore Fabio Scoccimarro:

‘’Se le imprese petrolifere si dimostreranno entusiaste nel supportare l’iniziativa regionale e i nostri cittadini riusciranno ad ottenere un beneficio, provvederemo a rifinanziarla anche per i mesi a venire’’ – ha dichiarato l’assessore.

‘’Nei prossimi giorni, il prezzo dei carburanti nelle zone di confine del Friuli Venezia Giulia si aggirerà attorno all’euro, con uno scarto di pochi centesimi rispetto alla Slovenia. Per tanto, a mio modo di vedere le cose – ha spiegato Scoccimarro – non varrà più la pena di andare a fare benzina in territorio sloveno o austriaco’’.

L’assessore regionale all’Energia e all’Ambiente del Friuli Venezia Giulia, Fabio Scoccimarro.

‘’Ieri ho avuto modo di sentire anche il presidente della FIGISC, la più importante associazione dei distributori di carburante, il quale mi ha confermato che anche loro provvederanno ad avere un ruolo attivo nell’iniziativa, nonostante le percentuali irrisorie di guadagno sul singolo litro. Fatto sta che se remeremo tutti assieme verso l’abbattimento dei prezzi del carburante, riusciremo a debellare il fenomeno del cosiddetto ‘’Turismo del Pieno’’ verso Slovenia e Austria. In questa maniera potremo migliorare l’ambiente, evitando di inquinare l’aria nel tragitto di andata e ritorno e fare del bene anche alle nostre tasche. Eviteremo così di foraggiare l’economia di paesi stranieri a scapito di quella del nostro Paese.

‘’Inoltre, assieme ad INSIEL, ho proposto alle aziende che producono carburante di introdurre un sistema di telecamere presso le stazioni di servizio in grado di leggere le targhe delle autovetture che si accingono a fare il pieno, con il fine di applicare automaticamente lo sconto regionale sul carburante, qualora il proprietario del veicolo risultasse cittadino residente nei sopracitati comuni del Friuli Venezia Giulia. Se questo progetto dovesse andare in porto entro fine anno, come io spero, – ha continuato Scoccimarro – porteremo ulteriori vantaggi agli automobilisti della nostra Regione, in quanto, oltre a non dover esibire più l’apposita tesserina della benzina agevolata, sarà possibile fare rifornimento anche di notte presso i distributori self-service, cosa che in Slovenia non si può ancora fare. Avremo così, tanto un vantaggio per gli automobilisti quanto per i titolari dei distributori di benzina del nostro territorio’’ – ha concluso l’assessore.