Aumentano i flussi ai caselli “balneari” in Friuli Venezia Giulia

28.08.2020 – 12.30 – Località marine del Friuli Venezia Giulia e del Veneto al top durante i week end estivi. I caselli cosiddetti “balneari” infatti, sono quelli che registrano un incremento dei flussi, in uscita, rispetto allo scorso anno. Durante l’ultimo fine settimana (sabato 22 e domenica 23 agosto), il casello di Latisana ha registrato un più 7 per cento nella giornata di sabato e un più 1 per cento nella giornata di domenica. Udine Sud segna l’incremento più vistoso (+ 20% in uscita e + 76% in entrata) a dimostrazione che sono soprattutto i turisti “locali” a muoversi da e verso il mare e la montagna. In aumento pure San Stino (in direzione Caorle) e Meolo da dove il traffico si dirige verso la Treviso-mare (in entrambi i caselli + 2%). In netto calo i transiti in uscita da Trieste Lisert (-17%) e Villesse (-39%) i due caselli attraverso i quali passa il traffico diretto verso la Croazia e, più in generale, tutte le località della costa dalmata.

In questo ultimo week end di agosto si assisterà alle ultime partenze e alla seconda tranche di rientri (dopo quella del fine settimana precedente). Sull’andamento del traffico peserà, però, il maltempo previsto nelle giornate di sabato e domenica. In considerazione del meteo e, sulla base dei dati registrati da inizio luglio (- 23% di transiti sull’intera rete il sabato e – 18% la domenica), Autovie Venete ha previsto per sabato 29 un flusso compreso fra i 138 mila e i 144 mila transiti, mentre quelli per domenica 23 agosto sono compresi fra i 126 mila e i 132 mila.