Triestina, Petrella ritorna a casa. E c’è un gradito ritorno anche nello staff

14.08.2020 – Il calciomercato non si ferma mai, soprattutto in questo periodo dell’anno in cui, anzi, entra maggiormente nel vivo. E così, le società che non sono attualmente impegnate sul campo per completare la stagione in corso, perfezionano proprio adesso i colpi più importanti dell’estate. Non fa eccezione la Triestina: dopo l’acquisto di Giuseppe Rizzo, infatti arriva anche un altro colpo importante nel giro di pochi giorni. Si tratta di un gradito ritorno: Mirko Petrella, infatti, dopo l’esperienza di un anno al Südtirol, torna a casa e vestirà ancora la maglia dell’Unione, con un contratto valido sino al 30 giugno 2022.

Non si tratta di un colpo “in sordina”: le voci di un ritorno dell’esterno di Pratola Peligna circolavano già da diverse settimane e, nella giornata di ieri, si sono concretizzate con l’ufficialità diffusa dai canali telematici della società. Petrella aveva salutato Trieste nel 2019, un anno fa, quando non gli venne rinnovato il contratto in scadenza. A quel punto si accasò al Südtirol, ma il legame con la Triestina non si è mai spezzato, forte delle due stagioni disputate nel capoluogo giuliano con 59 presenze e 14 gol messi a referto. Folletto mancino in grado di svariare su tutto il fronte d’attacco, Petrella va a completare il nugolo di ali a disposizione di Gautieri, che potrà contare così su una vasta gamma di soluzioni, sia dall’inizio che a partita in corso. A 27 anni, inoltre, Mirko è un esperto della categoria: tra Lega Pro, Serie C e C2 ha totalizzato 252 presenze in campionato, condite da 39 reti, con le maglie di Teramo (con cui fece l’esordio tra i professionisti nel 2011), Triestina e Südtirol.

Torna anche Coletti, sarà assistente di Gautieri

Quello di Mirko Petrella non è l’unico ritorno tra gli alabardati: un altro grande ex alabardato, che aveva lasciato Trieste un anno fa, torna nei ranghi dell’Unione, anche se in veste diversa: si tratta di Tommy Coletti che, appesi gli scarpini al chiodo, diventerà uno dei collaboratori tecnici di Carmine Gautieri. Aveva vestito la maglia della Triestina dal gennaio del 2018 all’agosto 2019 quando, rescindendo il proprio contratto con gli alabardati, aveva deciso di chiudere la carriera da calciatore nella sua Puglia, con la maglia dell’Audace Cerignola. Ora, a 36 anni, per l’ex mediano si apre una nuova carriera: la sua intelligenza calcistica non servirà più sul campo per impostare l’azione e servire assist ai compagni, me per spiegare loro come disporsi in campo, dispensando consigli grazie alla sua preziosissima esperienza.

Tommaso Coletti
Anche Coletti torna a Trieste, dopo un anno trascorso in Puglia: sarà assistente di Gautieri

Princivalli ai saluti, lascia l’alabarda dopo una vita

Per un ex centrocampista che entra, un altro ex centrocampista esce: non si tratta di una sostituzione durante una partita amichevole tra vecchie glorie, bensì di un avvicendamento nello staff tecnico di Gautieri. A salutare, infatti, è l’ormai ex allenatore in seconda, Nicola Princivalli. Triestino di nascita, ha vestito la maglia alabardata in tre diversi periodi da calciatore (dal 1997 al 2002, nel 2004-2005 e tra il 2007 e il 2012), mentre dopo il ritiro è rimasto stabilmente legato ai colori alabardati, mantenendo diversi ruoli nello staff dal 2016 in poi. Nel 2018, dopo l’esonero di Sannino a febbraio, ha guidato la Prima Squadra fino a fine stagione e anche nel corso di questa stagione, a settembre del 2019, ha guidato la squadra nel passaggio tra Pavanel e Gautieri, rimanendo nello staff di quest’ultimo come secondo. Da oggi non figurerà più nello staff della Triestina: il suo desiderio è infatti quello di diventare allenatore di una prima squadra e la società ha deciso quindi di lasciarlo libero di intraprendere una nuova esperienza, augurandogli, come si legge nel comunicato stampa, “il più caloroso e sincero in bocca al lupo “, ringraziandolo al contempo per la dedizione dimostrata negli anni. Nelle prossime ore verrà reso noto chi sarà il nuovo vice di Gautieri.