7.7 C
Trieste
giovedì, 8 Dicembre 2022

Uomini e Donne! Ovvero amici mai! Briciole

31.07.2020 – 13.12 – Intanto voglio subito disilludere il mio amico Diego, grande fan della trasmissione! Non è questo l’argomento! E qui mi sono già perso un lettore, per perdere le lettrici ci vorrà ancora qualche riga! Dovete sapere che io credo all’amicizia uomo-donna allo stesso modo in cui credo alle previsioni di Paolo Fox, alle promesse del governo Conte e alla scoperta di un vaccino anti-Covid! Quindi circa zero, con possibilità di cambiare idea vicina alla percentuale di voti del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni, dopo la nuova alleanza che faranno con Berlusconi! E proprio per questo Dio, o chi per lui, mi punisce, facendomi incontrare solo donne con il cartello appiccicato sul seno, con la scritta “ti vedo più come un amico”! Beh… il fatto che il cartello lo tirino fuori a metà appuntamento è puramente casuale e non ha rilevanza con il mio fascino da uomo d’altri tempi, prestato alla scuola materna! Vabbè, dico io, almeno la loro delusione per l’incontro con me dovrebbe far perdere loro un po’ di appetito, macché! Di solito si scofanano metà delle aragoste del ristorantino sul mare, più tutti i dolci di Iginio Massari, accompagnati da un Bourgogne invecchiato 30 anni in botti di rovere, prima di essere assalite da una fastidiosa emicrania, che ha il potere di farle ricordare che avranno impegni con figli, cani, gatti, criceti, parenti vari e assemblee condominiali fino alla prossima pandemia!

Nel frattempo, io riporto al legittimo proprietario i fiori che avevo rubato per loro, nel giardino del vicino di casa, e mi accordo con il proprietario del ristorante per lavare i piatti per tutto il prossimo mese, per saldare il conto, che per il 95 per cento è imputabile alle consumazioni della mia dama! Io, in realtà, nonostante l’aspetto ingannevole, causa principale del cartello di cui sopra, mangio pochissimo! Malissimo, ma quello è un altro discorso! Quando sono a cena con qualche bella donna, ancora meno, perché l’emozione mi chiude lo stomaco! Questo mi fa pensare che se nella vita fossi stato più Dongiovanni, sarei stato anche molto più magro! Uomini e donne sono fatti per amarsi, per strapazzarsi a letto, per consumarsi di baci, bacioni, bacini e bacetti, mica per essere amici, dai! E di che cavolo parlano, senza immaginarsi già nudi? Tu, uomo non puoi mica spiegargli il fuorigioco! Non basterebbero un centinaio di cene di pesce; veramente dopo le ultime regole folli non lo capisco più nemmeno io, ma non ditelo in giro, se gli uomini non comprendono più nemmeno il fuorigioco, cosa gli resta? Boh… credo comunque che, per inventare regole così astruse, all’ultima riunione arbitrale sia stata invitata, come consulente, la ministra Azzolina! Ma non divaghiamo!

Amici mai! Tu, uomo non puoi mica insegnare alle donne a parcheggiare, mentre lei succhia ostriche! E non puoi nemmeno metter giù la sequenza di Fibonacci applicata al sesso tantrico, mentre ti sbrodoli con le tagliatelle all’astice! Tu, uomo, quante storie di ex cattivissimi e di drammi familiari sei disposto ad ascoltare, sapendo che dopo cena devi tornare nel tuoi lettino infelice e solitario! E tu, donna, quanto puoi resistere, senza sbadigliare, agli aneddoti del tuo commensale un po’ mammone, raccontati con la verve di un monologo di Saviano? Quanto siamo disposti a sopportare per un’amicizia, vista sempre da noi uomini come una scelta di riserva, come se andassi a un concerto di Vasco e entrasse Jovanotti! Le donne sono fastidiosamente indispensabili ed entusiasmanti, ma non come amiche; come amiche possiamo farne a meno e continuare con le nostre goliardate maschili da dementi in crisi adolescenziale! Uomini e donne non vanno d’accordo su niente; su cosa vedere, su cosa mangiare, su dove andare, su quanto dormire, in estate non riescono nemmeno a condividere l’idea dell’aria condizionata! Accesa con temperatura isole Svalbard per gli uomini, spenta con lingue di fuoco che entrano dalla finestra, per colpa del drago appollaiato sul davanzale, per le donne! E allora che si fa? Ci si spoglia e si va a fare qualcosa che non implichi discussioni di alcun tipo, beh… sempre per gli uomini, si intende! È difficile, difficilissimo, togliere quel chiodo fisso che obbliga le donne a mettere le mani avanti, ancor prima che tu le abbia chiesto qualcosa! Sarà che sono un po’ presuntuose, o semplicemente conoscono gli uomini! Sarà che siamo anime semplici, che difficilmente riusciamo a coordinare due pensieri assieme; quindi il nostro pensiero dominante è: “mi piace… la corteggio… ci provo… cosa potrà mai succedere di tragico?”, “magari tra qualche uscita provo a baciarla, magari, se risponde al mio bacio, la travolgo con 45 secondi di sesso”; “alla peggio, se non le piaccio, ci facciamo quattro risate”; sì vabbè, non siate perfidi, risate non per il sesso, o almeno non solo! Il pensiero della donna invece è: “mi piace… ma non sarà mica stronzo come quello prima?” “ma non sarà mica ancora innamorato della ex?” “ma non farà mica così con tutte?” “ma non sarà mica geloso se esco con le amiche 6 giorni su 7?” “ma mi ci porterà all’Ikea la domenica di Pasqua?” “ma se si rompe il lavandino me lo ripara lui o mi chiama il mio idraulico di fiducia, ex spogliarellista?”! Boh… nel dubbio meglio che ti faccia sapere che non voglio storie di alcun tipo, o almeno non con te! Storie? Ma in realtà io avevo in mente tutto, meno che di raccontarti qualcosa! Per la verità anch’io ho delle amiche, o almeno loro amano definirsi così, anche se in realtà io me le sarei fatte tutte volentieri, ma i miei amici, che loro hanno sposato, non sarebbero stati d’accordo (loro, non so)! Alle mie proposte indecenti hanno sempre risposto: “ho paura che il sesso rovini la nostra bella amicizia!”, non ho mai capito perché temessero di farlo così male! Una di queste, conoscendo le mie vicissitudini con l’altro sesso, mi aveva soprannominato Poke-Mon, non riferito ai simpatici personaggi! Ma erano altri tempi, non ero ancora entrato nel gotha della letteratura e le donne non cadevano ai miei piedi come succede adesso, anche senza mangiare l’aglio! Queste stesse amiche mi dicono ora con una punta di rimpianto: “chissà adesso che stai diventando uno scrittore famoso, che fila di donne avrai dietro”! Sì, all’ufficio postale! Una l’altro giorno era talmente bella che ho talmente insistito, per scambiarci i numeri, che alla fine ha ceduto! Risultato: mi sono fatto un’ora abbondante di fila in più, difatti io avevo il 16 e lei il 44! anche le mie ex volevano sempre che restassimo amici, era una specie di ossessione, si vede che avevano ancora fame di fauna ittica! Anche Scarlett mi ha detto così, quando mi ha lasciato per il Mastro Lindo della ginnastica mirata! “Rimaniamo amici?” “ma tu e chi esattamente?” Si vede che aveva confuso la nostra storia con quella di Al Bano e Romina! Comunque non voglio parlare del passato, ma di questo presente difficile, quasi impossibile, per noi uomini ancora desiderosi di scambiarci fluidi corporei! Quando esco con una donna, ho sempre il terrore che mi trovi troppo grasso! Poi però, quando le dico chi sono, che ho scritto un libro, che vivo di rendita con i diritti d’autore, allora mi trova troppo grasso, troppo povero e troppo sconosciuto! Vabbè gli artisti eccitano le menti, ma non i corpi, per eccitare quelli meglio un analfabeta funzionale con ex tartaruga in stato di decomposizione! Però ho fiducia che le cose miglioreranno, in casa di riposo sarò il re degli gigolò e me le papperò tutte io! Però dai, non voglio parlare male delle donne troppo esigenti, in realtà anche noi ominidi siamo difficili, ad esempio una con cui sono uscito tempo fa l’ho scartata solo perché aveva la barba, e se l’era pure unta mangiando gli scampi alla busara! Si scherza donne! Fate bene a fare le preziose e a prendere tempo, in fondo di vite ne abbiamo una decina solamente, perché aprirsi a qualcosa di bello, se abbiamo già un iguana a cui fare le coccole e abbiamo fatto nostro il mantra di “Sex and the City” sull’oggettistica da camera! Quasi quasi, sono d’accordo col mio amico Diego, che a forza di guardare “uomini e donne” ha deciso per la vita da single! Ora per un po’ non voglio pensare a niente, voglio godermi la vacanza in montagna! In realtà nella mia mente c’è qualcuna che credo di desiderare ardentemente! Magari provo a fare un giochino scaramantico! Vado in un bosco, in una valle solitaria, e urlo il suo nome “****** ti amoooooooooooooooooo”, e l’eco mi risponderà “Marcelloooooooooo ti vedo più come un amicoooooooooooooo” ! Buona pseudo amicizia a tutti!!!

[m.l.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore