Monfalcone è cinema: Sonia Borghese parla del mondo delle corse automobilistiche

20.07.2020 – 10.50 – Il terzo appuntamento della rassegna “Monfalcone è Cinema” curata da Laura Blasich e Katia Bonaventura, che rientra tra gli eventi organizzati dal Comune di Monfalcone per il periodo estivo, porta sullo schermo martedì 21 luglio, alle ore 21.00, in piazza Falcone Borsellino, “Veloce come il vento”, film italiano del 2016 firmato alla regia da Matteo Rovere, ambientato nel mondo delle corse.
Ispirato a una storia vera, quella di un pilota di rally tanto dotato quanto capace di autodistruggersi, il film di Rovere pone però al centro la figura della sorella, che pure sta, nonostante i suoi 17 anni, dietro al volante di uno dei bolidi del campionato italiano Gran turismo.

Film di genere, sportivo, decisamente anomalo nel panorama italiano medio, prima di ogni altra cosa, forse, la storia di “Veloce come il vento” è quella di una ragazzina che cerca testardamente, mascherando la disperazione, di tenere in pista la sua vita. A dare vita ai personaggi una giovanissima Matilda De Angelis nei panni di Giulia De Martino e un più che convincente Stefano Accorsi in quelli del fratello Loris, ex pilota di rally.

Per parlare del mondo delle corse, di quanto spazio vi abbiano le donne, ma anche di quali siano le prospettive dello sport a livello regionale la proiezione sarà preceduta dall’incontro con Sonia Borghese, laureata in Giurisprudenza, è funzionario amministrativo della Direzione centrale Salute, politiche sociali, disabilità della Regione Friuli Venezia.
Detiene la licenza di concorrente/conduttore dal 1989 ininterrottamente, ma anche quelle di commissario di percorso-verificatore sportivo, dal 1985, e di commissario sportivo regionale Kart.

Al suo attivo ha oltre 200 gare quale navigatore rally, una decina di gare come pilota di rally e di velocità in salita ed è campione Mitropa 2006 navigatori auto storiche, vice campione europeo Fia rally storici, categoria navigatori 2013.
E’ anche relatore in materia di giustizia sportiva in numerosi corsi per navigatore provinciali ed è, dal 2018, fiduciario regionale Friuli Venezia Giulia della Federazione sportiva Aci Sport, una delle pochissime donne a ricoprire l’incarico a livello nazionale.