7.7 C
Trieste
giovedì, 8 Dicembre 2022

Le crociere “italiane” riprendono il mare, ma lo fanno in Germania

11.07.2020 – 08.50 – Costa Crociere, lo scorso maggio 2020, chiedeva allo stato italiano di poter effettuare crociere di cabotaggio; oggi, 11 luglio 2020, le compagnie crocieristiche ripartono; ma lo fanno in Germania, pur battendo il tricolore.
Tui Cruises riparte dal 24 luglio proponendo a bordo della nave Mein Schiff due pacchetti di tre giorni nei weekend con partenza e arrivo nel porto di Amburgo. La nave in questione è un banco di prova delle crociere post Covid-19: normalmente potrebbe portare a bordo 2900 ospiti, allo stadio attuale ne porterà 1740; con un taglio del -40%.
La seconda compagnia a ripartire è invece italiana; è l’Aida Cruises, una controllata di Costa Crociere. L’Aida ripartirà a inizio agosto con identiche modalità della Tui: partenza e ritorno nello stesso porto, zero scali intermedi, brevi viaggi sufficienti per una romantica vacanza nel fine settimana. Partirà dapprima la Aida Perla (5 agosto, Amburgo), seguita dalla Aida Mar (scalo di Rostock) e dalla Aida Blu (16 agosto, Kiel).

Costa Crociere aveva a lungo dibattuto sulla necessità di far ripartire i viaggi anche in Italia, ma la legislazione impedisce alle navi bianche di viaggiare da e per un unico porto, perché altrimenti ci si sostituirebbe ai traghetti.
Attualmente tre deputati del Partito Democratico, Beatrice Lorenzin, Pietro Navarra, e Davide Gariglio hanno presentato un ordine del giorno per modificare il registro internazionale e permettere le crociere “di cabotaggio”. L’O.d.g. è stato approvato dalla Camera, ma la strada per una modifica della legge è ancora lontana.
Intanto in Germania le crociere ripartono con le positive ricadute in termini occupazionali connesse a questo business turistico.

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore