24 C
Trieste
venerdì, 1 Luglio 2022

Decreto Agosto: dal turismo alla ristorazione. Quali incentivi ci saranno?

29.07.2020 – 07.30 – Il Decreto agosto è sempre più vicino e dovrebbero essere molte le manovre per aiutare le imprese della Penisola, in particolare nei settori di turismo e ristorazione: si aspetta il “libera tutti” gli ulteriori 25 miliardi di deficit, in modo da finanziare gli incentivi per i settori più colpiti dalla crisi proveniente dall’emergenza Covid.
Tra i settori che spiccheranno per gli aiuti nel decreto di agosto, troveremo sicuramente la ristorazione e l’intero comparto del turismo.
Ci si aspetta in primis un nuovo pacchetto di misure per bar e ristoranti, che vanno dalla proroga dell’esenzione della Tosap, per tenere i tavolini all’aperto a un fondo di garanzia per gli affitti delle attività ancora in crisi fino all’introduzione di un “incentivo al consumo”.

Ovviamente il Decreto non ha portato alla luce, per ora, una forma definitiva, ma si parla già ora della possibile intenzione dell’esecutivo di ripristinare intanto le risorse del fondo per il piano cashless, che doveva premiare le spese con carte e bancomat dall’inizio di luglio sotto forma di un bonus che sarebbe dovuto arrivare all’inizio del prossimo anno quale “bonus Befana”. Spingere i pagamenti tracciabili è inoltre uno dei suggerimenti arrivati alla maggioranza anche nel corso delle audizioni sullo scostamento e sul Piano nazionale riforme.
Un’altra possibile novità trapelata in questi giorni potrebbe essere un Fondo ad hoc dal valore di 1miliardo per un bonus di circa 5000 euro a fondo perduto diretto ai 180mila esercizi pubblici di ristorazione per l’acquisto di prodotti agroalimentari nazionali, in modo da sostenere la produttività della Penisola.
Il pacchetto lavoro dovrebbe contenere anche la proroga del bonus da 600 euro per gli stagionali del turismo e i lavoratori dello spettacolo.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore