Prove di gran Trieste: preso Laquintana

24.06.2020 – 15.40 – Sono i giorni decisivi per la formazione dell’Allianz Trieste del futuro, giovane, esperta e sempre più italiana. Anche Tommaso Laquintana ha firmato, e ora il parco playmaker è molto più che una scommessa, dato che il classe 1995 farà coppia con Fernandez in quel reparto. Sembrava fatta per Ruzzier, invece il nome di Laquintana – rimasto finora in secondo piano – ha preso quota nelle ultime ore fino a superare l’ex Alma in uscita dalla Vanoli, anche per un inserimento di Varese che ha complicato la trattativa.

Forse non avrà lo stesso legame di sangue con la città, ma il nuovo acquisto nativo di Monopoli è, dopo Udanoh, un altro colpo d’oro della dirigenza biancorossa: arriva – con un biennale – una promessa tutta italiana ma anche “giocatore affermato, nel giro della Nazionale, che ha giocato le coppe europee e con ampi margini di miglioramento visti i suoi 25 anni ancora da compiere” è la descrizione di Ghiacci. Che aggiungere? 188 centimetri per 80 chili, Laquintana è un regista complementare a Fernandez, tanto che Dalmasson non ha escluso di poterli far giocare insieme. Un giocatore di prospettiva e di progetto, come dimostra la formula del suo contratto, che costituisce un investimento sul futuro, similmente a come fu pensato l’ingaggio di Riccardo Cervi a gennaio, prima che la sua strada e quella dell’Allianz si dividessero.

Nel frattempo da Raffaele Baldini su High Five vengono confermate le voci su un possibile ritorno di Jamarr Sanders, che potrebbe essere faciitato dai buoni rapporti tra Trieste e la sua attuale squadra Tortona, già fruttuosi la settimana scorsa con l’arrivo in riva all’Adriatico di Gražulis.