30.6 C
Trieste
domenica, 14 Agosto 2022

Nel Parco di Villa Manin tornano gli spettacoli dal vivo

27.06.2020 – 09.45 – In partenza da oggi, sabato 27 agosto, Villa Manin Estate 2020, tra le prime rassegne in Italia a ripartire, con una nuova stagione all’insegna degli spettacoli del vivo nel Parco di Villa Manin a Codroipo (Udine), inserito lo scorso anno tra i dieci parchi più belli d’Italia.
Con l’obiettivo di far scoprire e riscoprire il patrimonio storico-architettonico della residenza dogale e il patrimonio naturalistico del Parco di Villa Manin, la rassegna friulana ideata dall’ERPAC (Ente Regionale per il PAtrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia) in collaborazione con una rete di associazioni e professionisti del movimento culturale ha allestito un ricco programma con più di 20 appuntamenti tra musica, teatro e attività per più piccoli (figure nel parco e caccia alla favola), pensati per coinvolgere un pubblico molto eterogeneo, voglioso di ripartire, di emozionarsi e di immaginare un nuovo futuro attraverso la cultura.

“Non è stato e non sarà facile – affermano gli organizzatori – ci sono tante nuove norme di sicurezza che regolamentano gli spettacoli del vivo, però ci siamo adoperati sin da subito per applicarle tutte e grazie alla collaborazione del nostro staff e del nostro pubblico proviamo a vivere una nuova bellissima esperienza collettiva”.

Il primo weekend di Villa Manin Estate 2020 sarà all’insegna della musica italiana con i concerti di Raphael Gualazzi, in programma alle ore 18:00 di sabato 27 giugno (posti esauriti), e di Raiz alle ore 18:00 di domenica 28 giugno (ultimi posti disponibili). Oggi ricomincerà anche l’attività espositiva con una mostra dedicata ad Angiolino, straordinario pittore autodidatta del ‘900 friulano, un caso speciale e unico a livello nazionale per l’energia creativa e la passione sottese alla realizzazione di queste opere che rappresentano un inno alla pace.
Padrone del ritmo, visionario in testi ironici e introspettivi, Gualazzi si presenterà a Villa Manin in solo (piano e voce), confermando ancora una volta la qualità musicale, l’eclettismo, la forza interpretativa e l’eccezionale virtuosismo che lo hanno portato ad oltrepassare i confini italiani, arrivando a conquistare le vaste platee internazionali. Suonerà e canterà alcuni suoi grandi successi, rivisiterà dei brani jazz/blues internazionali a lui molto cari e presenterà live alcuni brani del nuovo album “Ho un piano”, uscito poco prima del lockdown e anticipato dal singolo “Carioca”, in gara al Festival di Sanremo.

Quello di Raiz, il cantante storico degli Almamegretta che negli ha collaborato anche con Pino Daniele, i Planet Funk, gli Africa Unite e Daniele Silvestri, sarà un viaggio potente e raffinato al tempo stesso: l’universo sonoro della sua voce si intreccerà alle corde della chitarra di Giuseppe de Trizio dei Radicanto, per scivolare come rivoli di un racconto che sembra non avere mai fine tra cantighe sefardite, canzone napoletana, tango, ritmi nordafricani e mediorientali, lingue e linguaggi che si inseguono, una “democrazia del pentagramma”, il mediterraneo come una realtà panregionale, senza frontiere.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito con la prenotazione nominativa obbligatoria: sul sito ufficiale www.villamanin.it sono disponibili il programma completo e tutte le informazioni riguardo le modalità di accesso e le regole comportamentali da seguire.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore