19.3 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

La Serie A femminile si ferma, niente scudetto per Sara Gama, retrocesso il Tavagnacco

8.6.2020 – 20:00 – Dopo la Serie D maschile, già definitivamente sospesa nelle scorse settimane, quest’oggi, è arrivato lo stop definitivo anche per la Serie A femminile. A darne l’ufficialità, il Consiglio della Federcalcio riunitosi questo pomeriggio, a Roma. Termina così la stagione sportiva 2019-2020 della massima serie calcistica femminile italiana. La fatidica decisione è stata presa in seguito ad una netta presa di posizione da parte di tutte le calciatrici, le quali, in mattinata, si erano schierate unite attraverso una lettera alla FIGC dal titolo “O tutte o nessuna in campo”, riferendosi alla possibilità di disputare eventuali play-off e play-out, lasciando a casa le calciatrici delle altre società, le quali, ricordiamo, hanno continuato ad allenarsi alla bene meglio, nei propri appartementi, anche durante il periodo di quarantena. Il Consiglio della Federcalcio ha optato quindi per nessuna. Le difficoltà (soprattutto di natura economica) di alcune società nel riprendere le attività hanno contribuito in modo decisivo alla conclusione anticipata.

Lo Scudetto non verrà assegnato e la classifica finale seguirà le indicazioni federali: dovrebbe tuttavia rimanere invariata, con la Juventus Women della triestina Sara Gama, prima senza onori, una tra Milan e Fiorentina (seconde a pari merito) qualificata alle coppe europee, Bergamo retrocessa assieme al Tavagnacco. Dalla Serie B salgono, invee, il Napoli e il San Marino, per la prima volta in massima serie. A giocare la prossima Champions League, invece, sarà la Fiorentina della friulana Ilaria Mauro, premiata dall’algoritmo.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore