30.2 C
Trieste
venerdì, 1 Luglio 2022

Nessuna sfiducia per Bonafede, “Non disposto a tollerare alcuna ridicola illazione”

21.05.2020 – 07.30 – L’Aula del Senato ha bocciato entrambe le mozioni di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede: si sono registrati, per quanto riguarda il documento presentato dal centrodestra, 131 a favore, 160 contrari e un astenuto. Mentre per la mozione presentata da +Europa ci sono stati 158 no, 124 sì e 19 astenuti.
“Sono soddisfatto, ora al lavoro – commenta Bonafede – ho sempre rigettato l’idea di una giustizia divisa tra giustizialismo e garantismo. La stella polare è la Costituzione. Importante che maggioranza abbia trovato sintesi”.
Emma Bonino invece attacca e dichiara che Bonafede “E’ il ministro del sospetto, non giova all’Italia”.

Bonafede torna a parlare della vicenda Nino Di Matteo, sottolineando che “è stata ormai a dir poco sviscerata in ogni sua parte; e sono stati ampiamente sgomberati tutti gli pseudo-dubbi”, ribadendo che la scelta del capo del Dap che portò il ministro della Giustizia a scegliere Francesco Basentini invece di Nino Di Matteo fu discrezionale e non ci fu “nessun condizionamento. Non sono più disposto a tollerare alcuna allusione o ridicola illazione. I giudici che hanno scarcerato i detenuti in questi ultimi mesi lo hanno fatto in base a leggi in vigore da 50 anni e che nessuno aveva mai cambiato”.

[Fonte ANSA]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore