Tempo libero: cosa si può fare in Friuli Venezia Giulia? Bowling no, tatuaggi si

21.05.2020 – 13.10 – Con la riapertura di buona parte delle attività e con le nuove linee guida fornite, i cittadini del Friuli Venezia Giulia tornano ad assaporare nuovamente un po’ di libertà, pur sempre nel rispetto delle misure di sicurezza messe in campo per prevenire la diffusione del contagio. Cosa è dunque possibile fare – al di là della riapertura di bar e ristoranti – nel proprio tempo libero? La Regione Friuli Venezia Giulia ha aggiornato le F.A.Q. dedicate, rispondendo ad alcuni quesiti sulle attività consentite.
Via libera alle cene (pranzi, aperitivi, caffè o tè delle cinque) tra amici a casa in quanto “è consentito ricevere nella propria abitazione persone non congiunte a condizione che vengano rispettate le disposizioni previste per il contenimento del contagio“; se voleste invece spezzare la monotonia ereditata dalla quarantena e affrontare la Fase due con po’ di brio, sarà possibile farsi fare tatuaggi e piercing presso gli studi dedicati, attività entrambe consentite in quanto rientrano tra le “attività di servizio alla persona previste dal codice Ateco 96“. In alternativa, è consentita anche l’apertura delle piste go-Kart nonché delle giostre, e vi è la possibilità di “praticare motociclismo fuori pista“. Se invece sentiste il desiderio di giocare a bowling, per ora, l’apertura dei locali per questa attività non è ancora permessa.
Infine, qualora aveste il bisogno di ritrovare la perduta pace interiore, viene consentito anche “lo svolgimento dei corsi di yoga, pilates e similari in presenza dell’applicazione delle linee guida previste per le palestre“.