34.2 C
Trieste
domenica, 3 Luglio 2022

Famiglia, Fratelli d’Italia Fvg: “Favorire il sostegno ai servizi integrativi”

24.04.2020 – 17.20 – “E’ necessario favorire, anche attraverso appositi sostegni economici e agevolazioni burocratiche, la promozione e il sostegno dei servizi integrativi con finalità educative, aggregative e sociali.” Hanno dichiarato Alessandro Basso, Claudio Giacomelli e Leonardo Barberio, consiglieri regionali del Gruppo di Fratelli d’Italia in Regione FVG. Nella mozione depositata in Consiglio regionale, i tre esponenti del partito della meloni chiedono alla Giunta di attivarsi con urgenza al fine di promuovere e sostenere servizi integrativi quali centri per bambini e genitori, spazi gioco, servizi educativi domiciliari e il servizio di baby-sitter.
“Nelle prossime settimane – ha evidenziato Basso – con l’avvio della così detta “fase 2” nella quale, gradualmente, ripartiranno le diverse attività produttive, si porrà il problema della gestione dei figli minori, in quanto i genitori che lavorano torneranno a recarsi nei rispettivi luoghi di lavoro, mentre le scuole continueranno a rimare chiuse fino alla fine dell’anno scolastico, proseguendo con la didattica a distanza.”

“Inoltre i mesi estivi, in concomitanza con la normale chiusura delle scuole, sono tradizionalmente dedicati alle vacanze con la famiglia, mentre quest’anno – ha proseguito Giacomelli – saranno probabilmente destinati al lavoro, creando nelle famiglie il grave problema della gestione dei figli più piccoli, tenendo conto che i nonni non potranno essere troppo coinvolti per i noti rischi di trasmissione del contagio, mentre il normale sistema estivo di accoglienza dei più giovani, non potrà essere sufficiente a rispondere alla massiccia richiesta di gestione dei minori.”

“Risulta prioritario – ha spiegato Barberio – attivarsi al fine di predisporre, insieme alle famiglie e agli operatori, pubblici e privati del settore, tutte le misure utili per sollevare le famiglie dalle suddette incombenze famigliari ma sempre garantendo la più rigida e scrupolosa osservanza di tutte le norme igienico sanitarie imposte dagli organi competenti al fine del contenimento della diffusione del virus”.

“È perciò necessario – hanno concluso i Consiglieri di Fratelli d’Italia – offrire risposte differenziate e flessibili, attraverso soluzioni diversificate sotto il profilo strutturale e organizzativo, in risposta alle straordinarie esigenze delle famiglie e dei bambini, attraverso la promozione e il sostegno dei servizi integrativi con finalità educative, aggregative e sociali, già previsti dalla nostra normativa regionale, all’articolo 4 della L.R. 20/2005.”

[c.s]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore