21 C
Trieste
venerdì, 12 Agosto 2022

Giornata mondiale per l’endometriosi: il palazzo della Regione si tinge di giallo. #lontanemaunite

27.03.2020-13.10– A Trieste, domani, la facciata del palazzo della Regione in piazza Unità d’Italia si tingerà di giallo. La Regione aderisce così alla Giornata della consapevolezza dell’endometriosi, che in Italia si svolge il 28 marzo e che si aggiunge a molte altre iniziative organizzate durante tutto il mese per favorire l’informazione su questa malattia. Su iniziativa del WorldWide Endomarch, in tutto il mondo il mese di marzo è dedicato alla sensibilizzazione verso questa patologia, malattia cronica tipicamente femminile. L’endometriosi è una malattia cronica, spesso progressiva, dove alcune cellule della mucosa uterina si impiantano al di fuori dell’utero in altri organi quali ovaie, tube, vagina, intestino, peritoneo, vengono stimolate dagli ormoni che provocano il ciclo mestruale e ciclicamente crescono causando sanguinamenti interni, infiammazioni croniche, tessuto cicatriziale, aderenze. Dolori invisibili all’esterno ma reali, portando nel 40% dei casi all’infertilità.

Si stima che una donna su dieci sia affetta da endometriosi in età fertile. Nonostante questo, risulta ancora una malattia poco conosciuta, per la quale c’è bisogno di investire sulla ricerca per poter donare un po’ di serenità e speranza alle donne che ne sono affette.

Il 28 marzo a Roma si sarebbe dovuta tenere la settima marcia mondiale per sensibilizzare l’opinione pubblica a riguardo ma a causa dell’attuale situazione di emergenza Coronavirus la marcia è stata annullata. Per questo motivo, l’Endometriosi Team Italy che raggruppa le organizzatrici della marcia ha pensato ad un’alternativa per realizzare l’evento in maniera virtuale attraverso un flash mob: chiunque potrà partecipare, sarà sufficiente farsi scattare una foto con le braccia aperte possibilmente indossando una maglietta gialla o qualcosa di giallo e pubblicarla il 28 marzo sui propri canali social con l’hashtag #lontanemaunite. “Sarà una marcia virtuale” spiega il Team “ma ugualmente efficace che mira a creare un abbraccio collettivo prendendo spunto dalla campagna sociale presentata dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora per la lotta contro il Coronavirus”.

[m.p.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore