7.5 C
Trieste
venerdì, 2 Dicembre 2022

Pallanuoto, “Mission Impossible” per gli alabardati: a Trieste c’è la Pro Recco

18.02.2020 – Sfida impossibile alla “Bruno Bianchi”, quella che si disputerà domani (mercoledì 19 febbraio) a Trieste. Alle 20, infatti, la squadra giuliana sarà impegnata nella durissima sfida contro la squadra più forte in circolazione, la Pro Recco prima in classifica. La gara, valida per la 2ª giornata di ritorno del campionato di Serie A1, si disputerà domani invece che sabato per via dell’impegno europeo della squadra ligure, venerdì 21 contro l’OSC Budapest.

BETTINI: “DOBBIAMO RIALZARCI” – È un momento no, quello che sta vivendo la Pallanuoto Trieste. Dopo un ottimo avvio di campionato, con il quinto posto al giro di boa, gli alabardati hanno infatti rallentato, subendo nella scorsa giornata il sorpasso in classifica dal Rari Nantes Savona a causa della brutta sconfitta patita al Foro Italico contro la Lazio. “Ma adesso non dobbiamo buttare via quanto di buono abbiamo fatto fino a sabato scorso – spiega il tecnico Daniele Bettini alla vigilia della gara contro la Pro Recco – ora dobbiamo rialzarci.”. A scendere in vasca contro la Pro Recco saranno quasi sicuramente gli stessi giocatori impiegati per la trasferta romana: mancheranno, infatti, sia Persegatti (ancora alle prese con l’infortunio alla mano) che il febbricitante Spadoni, che dunque non lasciano molta possibilità di scelta al tecnico alabardato.

“NON ABBIAMO NULLA DA PERDERE, GIOCHEREMO CON SERENITÀ” – L’avversario della Pallanuoto Trieste è il peggiore possibile: la Pro Recco di Rudic, corazzata praticamente imbattibile e detentrice degli ultimi 14 scudetti: “Sappiamo che con il Recco non ci sono possibilità di fare risultato – ha ammesso candidamente l’allenatore dei giuliani – ma non abbiamo nulla da perdere e possiamo giocare con un pizzico di serenità in più.” Questo non significa, però, che la gara non possa essere utile: “Sarà comunque un banco di prova interessante, è sempre un grande onore poter affrontare così tanti atleti di livello mondiale” ha dichiarato il tecnico. Sarà, dunque, una partita nella quale gli alabardati cercheranno soprattutto di ben figurare davanti ai propri tifosi: “Proveremo a giocare la nostra pallanuoto e soprattutto vogliamo fare bella figura davanti al pubblico di casa” ha infatti concluso Bettini.

PRO RECCO, SQUADRA STELLARE COSTRUITA PER L’EUROPA – Non servono presentazioni, quando si parla di Pro Recco. I prossimi avversari della Pallanuoto Trieste sono infatti la squadra più titolata nel mondo della pallanuoto, potendo vantare una bacheca qualcosa come 33 scudetti (di cui gli ultimi 14 consecutivamente), 14 Coppe Italia (competizione della quale è detentrice ininterrottamente dal 2013), 8 Coppe dei Campioni (trofeo che manca dalla bacheca dal 2015 e che è il vero obiettivo della formazione allenata dalla leggenda Rudic) e 6 Supercoppe Europee. Oltre 60, dunque, i trofei che la società ligure può vantare e che punta sicuramente a incrementare: in campionato, la Pro Recco viaggia a punteggio pieno ed è praticamente certa di assicurarsi un posto nella finale Scudetto. In Champions League, invece i liguri guidano il proprio girone di qualificazione con 20 punti sui 24 disponibili.

LA GIORNATA – Quello della “Bruno Bianchi” non sarà l’unico anticipo della 15ª giornata: alle 15 di domani, infatti, andrà in scena lo scontro diretto tra Ortigia e Sport Management, che si contendono il terzo posto all’inseguimento dell’AN Brescia. Proprio la formazione lombarda sarà invece impegnata alle 20 a Napoli contro i Canottieri. Nel fine settimana si giocheranno tutte le altre gare di giornata, tutte sabato alle 18: la sfida più interessante è sicuramente quella tra Roma Nuoto e Iren Quinto, dato che le due formazioni sono staccate in classifica di un solo punto (17 i romani, 18 i liguri) e sono dirette inseguitrici della Pallanuoto Trieste. A beneficiare della probabile sconfitta dei giuliani contro la Pro Recco potrebbe essere anche il Savona, favorito sul Telimar penultimo, che potrebbe aumentare il vantaggio in classifica. Sfida impegnativa per un’altra inseguitrice degli alabardati, Salerno: i campani ospiteranno infatti la rediviva Lazio, che con una vittoria potrebbe riportarsi in classifica sul gruppone centrale. Sfida salvezza a Firenze, dove i padroni di casa ospiteranno Posillipo.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore