Tenerife, fra il mare e l’eterna primavera con Julia Viaggi

20.01.2020 – 13.10 – Tenerife, l’isola dall’eterna primavera, è la destinazione perfetta nei periodi di bassa stagione, quando le spiagge si svuotano ma le temperature restano miti e piacevoli. Se siete alla ricerca di una combinazione di relax e tranquillità, di mare e natura, Tenerife ha tutto quello che fa per voi. Tra le spiagge di sabbia nera e il terzo vulcano più grande al mondo, l’isola offre dei paesaggi unici per una vacanza indimenticabile. La bellezza di Tenerife è talmente unica che, insieme alle altre isole Canarie, ha attratto e ospita una comunità italiana di oltre 30 mila persone: per soddisfare le necessità di tutti i connazionali presenti sull’isola, proprio lo scorso novembre la Farnesina ha annunciato l’apertura di un consolato italiano anche a Tenerife, a partire dalla seconda metà del 2020.

Nonostante il relax assicurato, Tenerife non è affatto un’isola deserta, ma anzi è la più popolosa di tutta la Spagna e la sua capitale, Santa Cruz de Tenerife, è la seconda città delle Canarie con il più alto numero di abitanti. Santa Cruz si trova in un’ottima posizione rispetto ad alcune delle spiagge più famose, tra le quali Playa de las Teresitas, la spiaggia più conosciuta dell’isola, ricoperta di sabbia dorata importata dal Deserto del Sahara. Se andate nella capitale a febbraio non potete perdere il famoso Carnevale di Santa Cruz, considerato secondo al mondo dopo quello di Rio de Janeiro.
Se non volete abbondare del tutto il clima cittadino, potete scegliere anche La Laguna, la seconda città di Tenerife che fu la capitale fino al 1723, ma ancora oggi è il vero centro culturale e religioso dell’isola. A La Laguna si trova infatti l’Università di San Fernando, il Palazzo Vescovile, numerosi monumenti architettonici e le tipiche case coloniali delle città spagnole risalenti al XVII e XVIII secolo. La capitale turistica del nord è invece Puerto della Cruz: qui potete trovare maggiore tranquillità rispetto alla costa sud e avvicinarvi alla natura grazie alle montagne circostanti.

Tenerife è la destinazione ideale anche per gli amanti delle escursione e delle passeggiate. Solo nel parco Nazionale del Teide, Patrimonio dell’Umanità Unesco, si può scegliere tra 21 sentieri che permettono di attraversare un paesaggio di tipo subtropicale per arrivare a uno di tipo alpino. Con i suoi 3718 metri il Teide è la montagna più alta della Spagna e uno dei vulcani più grandi al mondo. Per vivere l’emozione di sentirsi in un film sullo spazio bisogna assolutamente arrivare fino al cratere principale, il cui paesaggio lunare ha fatto da set cinematografico a diversi film. La vetta è raggiungibile anche in funivia e una volta in cima un panorama a 360 gradi consente di ammirare l’immensità dell’oceano Atlantico e le isole di Gran Canaria, La Palma, La Gomera e El Hierro.
Restando nel nord dell’isola, un altro parco da non perdere è quello del Drago Millenario a Icod de los Vinos: tra sentieri e giardini si troverà il monumento nazionale vivente e il simbolo di Tenerife, un albero di drago con più di 800 anni e un tronco di 20 metri di perimetro. La natura a Tenerife non manca di magnificenza e anche nella costa occidentale dell’isola c’è di che meravigliarsi. Imperdibili sono gli Acantilados de Los Gigantes, enormi scogliere a picco sull’oceano visibili da qualsiasi punto della cittadina balneare di Santiago. Un’ottima posizione per ammirare queste imponenti scogliere di 600 metri è anche la Playa de los Gigantes, spiaggia di finissima sabbia nera, ricca di servizi e movimento.
Gli appassionati di immersioni, windsurf, kitesurf e qualsiasi altro sport d’acqua troveranno in quest’isola il loro paradiso e tutte le opportunità per esprimersi al meglio. Dopo un’uscita in mare, un’escursione nell’entroterra montuoso o una piacevole passeggiata nei centri cittadini, per ricaricarsi e non trascurare la gola ci sono le papas con Mojos, delle patate dolci bollite e accompagnate da una salsa di aglio, pomodoro e peperoncino. E subito si è di nuovo pronti per ripartire alla scoperta di Tenerife, o per continuare a rilassarsi tra spiagge vulcaniche e piscine naturali.

[i.s.][articolo sponsorizzato]