Il mondo dice addio a Kobe Bryant

26.01.2020 – 22.00 – Kobe Bryant se ne è andato stesera, in un incidente aereo. La sorte ha spezzato un filo di 41 anni, dopo i quali il basket non sarà più lo stesso. La notizia è di quelle da rimanere increduli, Bryant se ne va all’improvviso, inghiottito dallo schianto dell’elicottero in cui viaggiava. Stando a quanto riporta l’ANSA il velivolo, secondo il Corriere in viaggio in condizioni di ridotta visibilità, è precipitato in California, nella località di Calabasas, contea di Los Angeles. Tutti i passeggeri (altre tre persone, pilota compreso) dell’elicottero privato di Bryant sono morte nell’incidente. Stella dei Los angeles Lakers, con lui viaggiava anche la figlia 13enne Gianna Maria. Spalanca un vuoto terribile anche nel mondo dello sport, che in queste ore si sta unendo attorno alla sua famiglia.

Cinque anelli, due Mvp delle Finals e un Mvp della stagione regolare, Bryant è stato una leggenda di questo sport. Nato a Philadelphia, ha passato una consistente parte della giovinezza in Italia al seguito del padre, poi ha vissuto una immensa carriera da guardia dei Lakers. A 34 anni divenne il più giovane giocatore a segnare 30’000 punti in carriera. Indimenticabili la connessione di inizio secolo con O’ Neal e, alla gara di addio al basket nel 2016, i 60 punti messi a segno contro gli Utah Jazz.