16.4 C
Trieste
sabato, 1 Ottobre 2022

Salerno amara per la Pallanuoto Trieste, sconfitta per 8-5 dalla Rari Nantes

07.12.2019 – Seconda sconfitta consecutiva per la Pallanuoto Trieste, ancora una volta in trasferta: dopo la debacle di Savona, infatti, la squadra di Bettini si arrende anche in Campania, contro una Rari Nantes Salerno in grande spolvero, pur non avendo del tutto demeritato nei primi due periodi e nell’ultimo: a essere fatale per gli alabardati, infatti, è il terzo parziale, nel quale i padroni di casa accumulano le tre reti di vantaggio che manterranno sino a fine partita. Duro con i suoi ragazzi il tecnico Bettini: “Brutta prestazione, non siamo riusciti a giocare di squadra – afferma l’allenatore – ora approfittiamo di questa sosta, c’è tantissimo da lavorare ma soprattutto dobbiamo ritrovarci.”. Adesso, per la Serie A1, inizia la lunga pausa invernale, che si concluderà il primo febbraio 2020, quando gli alabardati ospiteranno il Canottieri Napoli.

RITMI ALTI NELLE PRIME FASI – La partita si apre con entrambe le squadre che provano a tenere alta la tensione e, dopo 1′, gli ospiti vanno in vantaggio con una controfuga di Petronio che vale lo 0-1. Non dura molto la situazione di vantaggio, poiché Elez in superiorità trova presto il pari. Rocchi potrebbe riportare la Pallanuoto Trieste in vantaggio, ma Santini gli nega la rete parando il rigore. Ci pensa allora Mezzarobba che, con un’azione personale, trova il vantaggio (1-2) a fine primo periodo. Vantaggio che aumenta ancora nella seconda frazione, con Vico in superiorità e una serie di buone parate di Oliva. A questo punto, però, i padroni di casa reagiscono: Tomasic e Cuccovillo in superiorità fissano il 3-3 di metà gara.

SALERNO DILAGA – È nel terzo quarto di gara che i padroni di casa prendono il largo, spinti da una tripletta dello scatenato Tomasic e dalle difficoltà realizzative della Pallanuoto Trieste, che fatica pesantemente e subisce, chiudendo in svantaggio per 6-3 la terza frazione. Luongo allunga sul 7-3 in apertura di quarto periodo, Santini para un rigore di Milakovic e ancora Tomasic trova la rete dell’8-3, chiudendo di fatto la gara. Nel finale il digiuno di gol degli alabardati si chiude, con le reti di Milakovic e Gogov, ma è troppo tardi per sperare in una rimonta: vince Salerno per 8-5, Trieste esce sconfitta e delusa.

IL PRIMO SCORCIO DI STAGIONE: UN BILANCIO POSITIVO – Il 2019 degli alabardati si chiude con due sconfitte di fila, ma la squadra di Daniele Bettini può essere felice del campionato sin qui disputato: gli alabardati sono infatti quinti in classifica, dietro alle sole grandi, davanti a squadre come Savona, Roma, la stessa Salerno e via dicendo. Dopo la salvezza conquistata in extremis nella scorsa stagione, non era scontato condurre una prima parte di campionato su questi livelli; eppure, Petronio e compagni hanno saputo mettere in campo le proprie migliori qualità, portando anche a casa risultati di prestigio, prima di mollare un po’il colpo nelle ultime settimane. Ora la pausa, che servirà ai giuliani per ricaricare le pile e – soprattutto – per ritrovare quello spirito di squadra che nelle ultime due partite ha un pochino latitato.

Rari Nantes Salerno – Pallanuoto Trieste 8-5 (1-2; 2-1; 3-0; 2-2).
Rari Nantes Salerno :
 Santini, M. Luongo 1, Gandini, Malandrino, Scotti Galletta, Gallozzi, Tomasic 5, Cuccovillo 1, Elez 1, Parrilli, Fortunato, Pica, Taurisano. All.: Citro.
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Rocchi, Panerai, Turkovic, Gogov 1, Milakovic 1, Vico 1, Mezzarobba 1, Spadoni, Mladossich, Persegatti. All.: Bettini.
Arbitri: Severo e Lo Dico.
Note: nessun giocatore uscito per limite di falli; nel primo periodo Santini (S) ha parato un rigore a Petronio e nel quarto periodo a Milakovic; superiorità numeriche Rn Salerno 5/10, Pallanuoto Trieste 3/11 + 2 rigori.

I RISULTATI DELLE ALTRE PARTITE – Vincono tutte le prime quattro in classifica: Brescia in casa batte la Roma Nuoto per 15-9, mentre lo Sport Management regola Posillipo per 7-13 in trasferta. La Pro Recco fa un sol boccone della TeLiMar Palermo (24-6 il risultato finale), mentre Ortigia vince di giustezza a Roma contro la Lazio (11-13). Alle spalle della Pallanuoto Trieste, Savona perde in casa dell’Iren Quinto (9-8) e viene raggiunto a quota 14 dalla Rari Nantes Salerno. Nel posticipo, si affrontano Canottieri Napoli e Florentia, con i toscani che vincendo agguanterebbero Savona e Salerno.
Questo il quadro dei risultati:
AN Brescia – Roma Nuoto 15-9;
Iren Quinto – RN Savona 9-8;
Pro Recco – TeLiMar Palermo 24-6;
RN Salerno – Pallanuoto Trieste 8-5;
Lazio – Ortigia Siracusa 11-13;
Posillipo – Sport Management 7-13;
Canottieri Napoli – RN Florentia – .

CLASSIFICA DOPO 11 TURNI: Pro Recco 33; AN Brescia, Ortigia Siracusa 27; Sport Management 25; Pallanuoto Trieste 17; RN Savona, RN Salerno 14; Iren Quinto 12; Roma Nuoto, RN Florentia* 11; Lazio 8; Posillipo 6; TeLiMar Palermo 5; Canottieri Napoli* 1.
* una partita in meno.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore