Portogruaro sbanca Villafranca Padovana, ora è secondo

16.12.19 – 13.06 – Ci sono vittorie che segnano un cambio di passo, dando una chiave di lettura a una stagione. Quella di ieri del Portogruaro femminile contro la Villafranchese è stata la cartina di tornasole della maturazione compiuta dalla squadra di Antonino Favro.

Due mesi fa al “Mecchia” servirono due gol e tanta pazienza, a Villafranca Padovana invece le granata hanno banchettato fin dal primo minuto nella metà campo avversaria senza dare mai l’impressione di essere sazie, dimostrazione di rispetto verso l’avversario, al contempo di appetito di gol e in definitiva di professionalità. Ne è scaturito un 7-0 che ingrassa sia il morale sia la differenza reti, ma soprattutto permette di staccare la Virtus Padova, battuta dal Legnago. Ora le granata solo da sole al secondo posto, prime inseguitrici del Montecchio, prossimo avversario nella partitissima di domenica 22 dicembre.

Eppure la comitiva portogruarese era arrivata nel padovano senza Battaiotto, Matiz, Feletti e De Fazio e si presenta in campo con Scudeler a sinistra, Furlanis rispolverata titolare per la prima volta in stagione e Gallo tornata al suo vecchio ruolo di esterno destro. Le conferme invece di giornata in giornata arrivano dalla vena offensiva di Finotto, ora terza nella classifica marcatori del girone con 11 gol che già dopo un giro di orologio sblocca l’incontro dopo una fuga delle sue, e dalla coppia di centrali Volpatti-Nodale, che confeziona il raddoppio al 10’. Per una squadra dai ricambi corti mettere subito al sicuro il risultato è una necessità, continuare ad andare in cerca del gol una scelta ed è così che Gallo al 17’ triplica dopo essersi esibita in una discesa irresistibile in mezzo a tre difensori.

Piemonte entra e spinge molto sulla fascia, ma buoni segnali arrivano da tutto il fronte d’attacco, anche Furlanis espelle le tossine di tante settimane passate lontana dal campo con un assist, al 32’ per la doppietta di Finotto, e con due gol nella ripresa (14’ e 20’). I 20’ finali giocati da Zamberlan sono il segnale che una risorsa importante per il gioco del Portogruaro ha voglia di mettere minuti e chilometri nelle gambe. Il cioccolatino finale lo regala Minutello su punizione, favorita da una deviazione della barriera.

Formazione Portogruaro: Comacchio, Minutello, Scudeler, Spollero (24′ st Zamberlan), Nodale, Volpatti, Gallo (32′ pt Piemonte), Novellino, Furlanis, Gashi (10′ st Nicodemo), Finotto. All. Favro