26.2 C
Trieste
domenica, 14 Agosto 2022

Opicina: la testimonianza fotografica in P. Brdina, “cuore e fonte di vita” del borgo carsico

20.12.2019 – 10.55 – Opicina e più in generale il borgo carsico sono stati protagonisti nella giornata di ieri, con la visita del sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, affiancato da alcuni componenti della Giunta e dei Servizi comunali competenti: il Vicesindaco e assessore alla Polizia Locale e Sicurezza Paolo Polidori, l’Assessore ai Lavori Pubblici Elisa Lodi, la direttrice del Servizio Edilizia Pubblica del Comune Lucia Iammarino, il commissario Massimo Cella responsabile dei Distretti di Polizia Locale, il Presidente della seconda Circoscrizione Marko De Luisa, la presidente del Consorzio Centro in Via “Insieme a Opicina – Skupaj na Opčinah” Nadia Bellina e la presidente dell’associazione Sklad “Mitja Čuk” Stanislava Sosič Čuk. Il “tour” si è avviato in piazza Brdina, nucleo storico dell’abitato, con l’inaugurazione di una tabella fotografica di grandi dimensioni, riportante un’antica foto della piazza, dono dell’associazione Sklad “Mitja Čuk”, che vuole simboleggiare la memoria storica del luogo.

La foto rappresenta una testimonianza della Opicina del secolo scorso, tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Nell’immagine si può vedere come nello spazio centrale dove ora si trova la piazza, vi era in realtà un laghetto, utilizzato all’epoca per l’abbeveramento dei numerosi animali d’allevamento, nonché come importante riserva d’acqua per la difesa dagli incendi. “Ecco perché ai tempi del laghetto e più simbolicamente anche in seguito, col tramandarsi dei ricordi, è sempre stata considerata come il cuore e la fonte di vita di Opicina” ha infatti sottolineato lo studioso di storia locale e collezionista Zoran Albino Sosič.

Nel suo intervento il Sindaco ha quindi voluto sottolineare l’importanza del mantenimento delle proprie radici e della memoria storica del proprio territorio, ringraziando quindi i presenti e rivolgendo con l’occasione un augurio per il nuovo anno, “un 2020 che, dai tanti segnali che stiamo cogliendo e dalle realizzazioni che stiamo già avviando, sarà davvero un grande anno, ricco di soddisfazioni per la nostra Città!” Annunciando, inoltre, l’avvio nel prossimo anno dell’iter per la ristrutturazione e rimessa in operatività della scuola di Gropada, particolarmente significativa per la comunità slovena.
La cerimonia, apertasi con il saluto della presidente dell’associazione Sklad “Mitja ČukStanislava Sosič Čuk, a cui è seguito lo scoprimento della targa fotografica, è proseguita con il saluto canoro dei bambini della scuola elementare “France Bevk“.

La visita del Sindaco è quindi proseguita nel vicino complesso del Centro Civico di Opicina, in via Doberdò, nel quale sono terminati i lavori per la collocazione della nuova sede del Distretto di Polizia Locale al primo piano. Un’iniziativa definita dallo stesso Dipiazza, di “importante significato in quanto rappresenta una concreta risposta ai cittadini di Opicina e al loro bisogno di maggiore sicurezza.” Nello specifico il Distretto vedrà l’impiego di dieci agenti e ufficiali; come precisato dal vicesindaco Polidori, “il trasloco avverrà dopo le prossime festività, per cui è prevista l’ufficiale apertura del nuovo Distretto di Opicina a fine gennaio o inizio febbraio.” Polidori ha inoltre colto l’occasione per annunciare l’apertura di un nuovo Distretto di Polizia Locale nei pressi dell’ingresso cittadino del Porto Vecchio.

Ad intervenire anche l’assessore Lodi, la quale ha evidenziato il rispetto della tempistica prevista per l’esecuzione dei lavori che comprendendo la collazione di nuovi servizi igienici, spogliatoi, ripristino di murature, piastrelle, revisioni di impianti e così via, comporteranno una spesa complessiva di 14 mila Euro.

 

spot_img
Avatar
Nicole Petruccihttps://www.triesteallnews.it
Giornalista iscritta all'Ordine del Friuli Venezia Giulia. Direttrice responsabile

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore