21.3 C
Trieste
mercoledì, 17 Agosto 2022

Il Museo Carlo Schmidl si rinnova: presentato il nuovo allestimento espositivo

19.12.2019 – 16.00 – Il Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl si rinnova con un nuovo apparato didascalico – illustrativo aggiornato nella sua veste grafica e nei contenuti e, per la prima volta nella storia del museo, sarà interamente fruibile nella versione bilingue italiano e inglese.
Realizzato con il contributo della regione FVG nell’ambito del progetto “Il museo per tutti: storia, arte e teatro”, il nuovo allestimento accoglierà visitatori e turisti in occasione delle festività natalizie. A presentare la nuova veste del museo nel corso di una conferenza stampa tenutasi stamane, l’assessore alla cultura Giorgio Rossi, la direttrice del servizio musei e biblioteche Laura Carlini Fanfogna e il conservatore dello “Schmidl” Stefano Bianchi.

«La nostra città sta compiendo un percorso straordinario anche nell’ambito culturale – ha sottolineato l’assessore Rossi – grazie all’apertura al pubblico di tutte le sue grazie museali. I dati riguardo i visitatori dei musei sono estremamente incoraggianti – ha specificato Rossi – infatti siamo passati dai 320 visitatori all’anno del 2016 ai 670 di oggi. Un percorso in crescendo e che segue di pari passo la trasformazione che sta effettuando la città».
Un progetto, quello di rinnovamento didascalico, che ha interessato tutti i tre piani del museo, rispondendo all’esigenza di fornire ai visitatori un supporto grafico rinnovato orientato all’intensificazione della funzione didattico – educativa.

«Questo è uno dei teatri che sono cresciuti maggiormente – ha spiegato la direttrice Laura Carlini – e come tutti gli altri anch’esso ha raggiunto l’obiettivo di essere plurilingue per venire il più incontro possibile ai visitatori.

Un plurilinguismo nelle didascalie e nelle brochure che non si limiterà all’inglese, come ha promesso il conservatore Stefano Bianchi. «Prossimamente arriveranno anche le spiegazioni in tedesco, sloveno e croato – ha spiegato – perché questo è il modo migliore per onorare oltre due secoli di vita teatrale e musicale a Trieste».

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore