14.2 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

L’Ambasciatore Caracciolo riceve il Sigillo Trecentesco: “Trieste, città meravigliosa”

28.11.2019 – 08.05 – Il Comune di Trieste ha conferito il Sigillo Trecentesco all’Ambasciatore Giovanni Caracciolo di Vietri, Segretario Generale dell’InCE (Iniziativa Centro Europea), per l’impegno profuso negli anni a favore delle relazioni diplomatiche nei Balcani, attività la quale si è sempre ripercossa positivamente sulla città, da tempo immemore “Porta d’Oriente”.
Dalle sabbie di Addis Abeba negli anni Settanta, al ruolo a Washington negli anni turbinosi della presidenza Reagan, all’incarico al Quirinale come Consigliere Diplomatico del Presidente della Repubblica Francesco Cossiga e poi, nei primi anni 2000, quale Ambasciatore a Belgrado e ancora, dal 2006, Rappresentante Permanente dell’Italia a Ginevra presso l’ONU, e dal 2009 a fine 2012 Ambasciatore a Parigi, Caracciolo vanta un’impressionante carriera che si dipana per mezzo secolo di storia (e politica).
L’incontro con Trieste avvenne a gennaio 2013, quando venne nominato Segretario dell’InCe, dove rimase fino al dicembre 2018.

Ricevuto il Sigillo, l’Ambasciatore Caracciolo ha ringraziato il Sindaco e, lui tramite, “questa città che – e lo dico da napoletano – ho trovato meravigliosa. Ed è questo – ha aggiunto Caracciolo, con riferimento al Sigillo Trecentesco – uno dei riconoscimenti forse tra i più significativi e commoventi che ho mai ricevuto”.
L’Ambasciatore Caracciolo ha voluto successivamente lasciare un indelebile ricordo della città sul tradizionale Libro d’Oro degli ospiti illustri del Municipio, scrivendo: “Grazie Trieste! Straordinaria capitale di cultura, di affetti, di tradizione.”
“Trieste – aveva detto poco prima della firma – mia ultima sede di lavoro, città per la quale credo di aver in qualche modo contribuito, con l’attività pur talvolta un po’ “nascosta” e non tanto nota dell’InCE, ai suoi attuali positivi sviluppi e alla crescita in atto, anche del suo ruolo a livello internazionale”.

Caracciolo non ha mancato di rivolgere un pensiero e un plauso al nuovo Segretario Generale, “all’amico Roberto Antonione, la cui nomina quale mio successore al vertice dell’InCE considero come uno dei miei ultimi importanti successi ottenuti.”

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore