23.4 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Gruppo Ambiente: adozioni urgenti causa ristrutturazione

04.11.2019 – 09.30 – Amore per gli animali significa anche saper scegliere in modo intelligente e responsabile, questo si può fare salvando degli animali dai gattili o dai canili, dove si trovano i più bisognosi d’affetto.
Presentiamo oggi cinque gattini e un cane anziano in cerca di casa che si trovano al Gruppo Ambiente onlus di Ronchi dei Legionari, gattile che si trova subito dopo il Trieste Airport , sulla destra, in via Bugatto 1.
Ci accoglie una delle volontarie presenti in struttura, Serena Storni.

-Buongiorno Serena. La prima domanda è la più urgente: chi sta cercando casa al momento? (foto a fine articolo)
Abbiamo due sorelline di sei mesi: Gipsy, tutta nera e dolcissima e Jackie, tricolore affettuosissima.
Poi ci sono tre fratellini di sei/sette mesi che sembrano di razza da quanto sono belli: Jimmy, Grey e Grisby. Grey è completamente grigio, Jimmy e Grisby sono grigi e bianchi mentre Jimmy ha una macchietta sul naso. Sono tenerissimi e hanno un carattere fantastico, tutti adatti ai bambini e già castrati.
Infine, abbiamo Tom, un cane Breton di 13 anni che purtroppo ha una problematica cardiaca causata dall’età e dalla vita in canile, gestita però tranquillamente con farmaci. Ha difficoltà alle zampette posteriori ma è dolcissimo e vivace, come tutti i cani da caccia. Tom aspetta di poter vivere finalmente un inverno caldo, vedere la bellezza del mondo e sentire l’affetto di una famiglia, almeno per il suo ultimo periodo di vita. È compatibile con cani di sesso femminile, ma non con i gatti!

-Quando è nata la vostra associazione?
L’associazione è stata fondata trentun’anni fa da quattro persone. Lo scopo iniziale, come dice il nome dell’associazione, era quello di occuparsi anche di conservazione dell’ambiente ma poi, negli anni, si è focalizzata l’attenzione sul recupero e rifugio di animali. Abbiamo cani e gatti perché per gli altri tipi di animali c’è bisogno di un altro tipo di specializzazione e si fa riferimento ai Centri di Recupero Fauna Selvatica.

– Quanti posti avete, come siete suddivisi?
C’è la parte per i cani che è suddivisa in circa 11 box di varie misure. Quando ce n’erano tanti, quelli che andavano d’accordo potevano essere messi in coppia assieme. Ora i cani sono pochi perché è da un po’ che non ne accogliamo più in quanto siamo in fase di sgombero per la costruzione nuova. Anzi, dobbiamo trovare una sistemazione a questi rimasti che se non troveranno nessuno andranno nelle pensioni fino a fine lavori.
Per quanto riguarda i gatti, abbiamo ‘Il gattilino’ che è la parte esterna, per gatti un po’ meno domestici e che hanno bisogno di più spazio; poi abbiamo la parte interna, per i gatti anziani, che necessitano di terapia o per i piccoli che sono appena arrivati.

-Come funziona il procedimento per l’adozione?
Sterilizzazione e castrazione vengono fatti appena raggiunti i mesi adeguati. Per l’adozione vogliamo conoscere la famiglia e far abituare il cucciolo e ciò richiede qualche incontro. Per i cani l’iter è un pochino più lungo, abituando inizialmente l’animale a fare delle passeggiate con il futuro padrone. Si chiede un rimborso spese del primo vaccino e della microchippatura.
Tutto questo però è un percorso che porta a responsabilizzare le persone e a farci capire chi ci tiene veramente. Una volta preso, l’animale è parte della famiglia, nel bene e nel male, quindi la scelta è giusto non venga fatta a cuor leggero.

-Cosa succede ora che inizieranno i lavori alla struttura?
La struttura verrà rinnovata in quanto ci sono infiltrazioni e lavori da fare. Entro la fine di novembre verrà avviato il cantiere che dovrebbe durare all’incirca tre mesi e per questo stiamo cercando adozioni o almeno degli stalli per i più piccoli. Quest’ultimo però è un tema un po’ delicato da discutere personalmente con le singole persone, in quanto non tutti sono adatti a farlo. I gatti più adulti, invece, hanno già trovato stallo dalle nostre volontarie.

-Cosa può fare chi non può adottare ma vuole aiutarvi?Si possono venire a trovare i gattini?
Chi vuole aiutare può diventare volontario, ovviamente con i lavori in corso ci si potrà proporre dal prossimo anno. Ci sono due turni: la mattina il turno delle pulizie, il pomeriggio quello della passeggiata dei cani o per le terapie e per il cibo da dare ai gatti. C’è bisogno di volontari che prendano seriamente questo impegno, si richiede disponibilità di almeno un giorno a settimana e di un turno al sabato o alla domenica per una volta al mese.
Invece per chi, grandi o piccini, voglia venire a trovarci per dare tante coccole ai nostri ospiti, può venire i pomeriggi, basta avvertire per tempo quando si arriva perché a volte siamo fuori con i cani e potete non trovarci in sede.

-Cosa vi occorre, in caso si voglia portarvi qualcosa?
Di coperte ne abbiamo abbastanza ma ci occorrono medicinali: ad esempio Vetmedin 5 mg per cani (per Tom che è cardiopatico); antiparassitari, pastiglie per la filaria, antibiotici; cibo specifico (Gastrointestinal per cani, crocchette leggere per gatti).
Per qualsiasi informazione, appuntamento o quant’altro potete chiamare il Gruppo Ambiente al numero 3332571594.

Grazie a chi regalerà un bel Natale ai nostri pelosetti!

Michela Porta

Gipsy
Jackie
Grey
Grisby
Jimmy
Tom

Gruppo Ambiente
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore