“San Martino”, torna l’appuntamento con antichi sapori d’autunno a Muggia

08.11.2019 – 9.40 – Tutto pronto per l’appuntamento annuale con la “Festa di San Martino e Antichi sapori d’Autunno” che giunto alla sua 15esima edizione, torna forte del successo delle precedenti a rallegrare le calli di Muggia dall’8 al 10 novembre. Allestito tra Piazza Marconi e Piazza della Repubblica, “Villaggio di San Martino”, composto dalle tradizionali casette di legno che ospitano artigiani e aziende agricole del territorio per proporre le specialità della stagione, verrà inaugurato ufficialmente al pubblico quest’oggi, venerdì 8 novembre alle 18.30. “La festa di San Martino è un momento per celebrare e promuovere i prodotti del nostro territorio all’interno di una manifestazione che in questi anni è cresciuta e si è consolidata divenendo un’occasione di maturazione di importanza dell’identità territoriale” ha commentato soddisfatta il Sindaco, Laura Marzi. Spazio anche a musica, animazione, mostre e molte altre attività che avvicineranno affezionati, curiosi, turisti e operatori commerciali alla tradizione ed ai sapori dei prodotti della terra come, vino, olio, miele, caldarroste, vin brulè, frutta, verdura e molto altro ancora.

Il primo cittadino ha poi preannunciato: “Anche quest’anno la festa di San Martino ci darà modo di puntare i riflettori sulle produzioni enogastronomiche del nostro territorio. […] Molte delle attività che partecipano sono a conduzione famigliare, con alcune eccezioni, e non sempre i titolari hanno modo e tempo per mettere in moto campagne di marketing per promuovere la propria attività al di là del panorama cittadino e provinciale. Ecco allora che un’occasione come questa può fornire a tutti una vetrina importante”. Particolarmente attese le lezioni del Corso di agricoltura tenute dal prof. Paolo Parmegiani venerdì alle 17 su “Condimento d’aceto: dalla produzione all’assaggio” e sabato alle 11.00 sul tema “Assaggio dell’olio nuovo”. Ancora sabato alle 17, presso la Sala Negrisin di Piazza Marconi, degustazione vini a cura dell’Associazione Italiana Sommelier dal titolo “Macerazione si… macerazione no”. Ricordiamo che gli eventi  hanno un numero di posti limitati, è necessario pertanto effettuare l’iscrizioni via email all’indirizzo [email protected] osabrina[email protected].

Sabato e domenica, per i sempre numerosi turisti presenti a Muggia e per tutti coloro che vorranno conoscere meglio questo splendido territorio, saranno organizzate inoltre visite guidate gratuite, con prenotazione (al 3468596512 o scrivendo all’indirizzo [email protected]), al Santuario e al Parco Archeologico di Muggia Vecchia, al centro storico e al Castello di Muggia.

L’assessore Francesco Bussani guarda già avanti alle future edizioni e conclude: “Abbiamo già iniziato a ragionare con il GAL sull’edizione del prossimo anno con la finalità di far conoscere entro un raggio geografico sempre più ampio la nostra piccola-grande cittadina e le sue eccellenze […] per far sì che il prossimo novembre sempre più persone possano decidere di venirci a trovare per condividere con noi una festa che è ormai diventata tradizione” .