Alla Finale nazionale U18 bene il judo della Ginnastica Triestina

08.10.19 – 09.08 – Alla Finale del campionato italiano di judo a squadre Under 18 a Ponzano veneto (Treviso) la Ginnastica Triestina a partecipato, e nella massima serie. La società biancoceleste era presente al PalaCicogna sia con una formazione maschile che con una femminile, entrambe hanno partecipato alla serie A1. Nel pomeriggio veneto sono arrivate ottime notizie dalla squadra femminile, composta da Emma Stoppari nei 48 kg, Giulia Italia De Luca nei 52 kg, Veronica Toniolo in alternanza con il prestito Margherita Spadoni nei 57 kg e Irene Caleo, altro prestito, nei 63 kg. Le atlete biancocelesti, inserite in un girone all’italiana a cinque squadre, hanno riportato tre vittorie e una sconfitta su quattro incontri, così come le società Fitness Nuova Florida (Roma) e Akiyama (Settimo Torinese). A decidere il piazzamento sul podio è stata la differenza di punti judo accumulati durante le gare, che ha disegnato la classifica finale con i capitolini primi, i piemontesi secondi e i triestini terzi.

Per i maschi invece l’avventura è finita al primo turno, a causa anche di un sorteggio sfortunato che li ha messi di fronte a un girone di ferro, nella parte più ostica del tabellone, contro due squadre poi arrivate al terzo posto. Hanno portato i colori biancocelesti Alessio De Luca e Marco Corte nei 60 kg, Gianluca Romanin nei 66 kg, Tommaso Musizza nei 73 kg e i prestiti Suarez Miguel e Ludovico Urbani negli 81 kg.

La prestazione delle squadre della Ginnastica Triestina è stata commentata in termini positivi dal tecnico Raffaele Toniolo “Un buon risultato per le femmine. Dopo l’oro dell’edizione 2015, l’argento del 2016, il bronzo del 2017, l’anno scorso la Ginnastica Triestina femminile del judo under 18 non era stata presente alla Finale nazionale, quindi quest’anno era importante ritornare e in più c’è stata la soddisfazione del podio. Anche per i maschi l’esperienza è stata utile per confrontarsi con il livello della A1, allenandosi insieme e facendo gruppo. Va aggiunto anche l’orgoglio di essere l’unica società della regione capace di partecipare con entrambe le squadre alla serie A1”.