22.1 C
Trieste
domenica, 2 Ottobre 2022

A Sara Gama e compagne, il primo ‘’Derby d’Italia’’ femminile della storia

21.10.2019 – 09:01 – Prima di ieri, le formazioni femminili di Juventus ed Inter non erano mai riuscite a scontrarsi; quando la compagine milanese militava nella massima serie, la Juventus Women ancora non esisteva. Nel 2017, invece, anno di fondazione dell’undici rosa torinese, le meneghine si sono ritrovate a militare in Serie B, a causa del fallimento della società, lontane quindi dalla massima serie in cui esordivano, invece, le rivali bianconere. Insomma, questo primo Juventus-Inter in rosa è stato realmente un evento senza precedenti e, come tutti i grandi eventi che si rispettino, non ha deluso le aspettative.

Sin dal primo minuto, a fare da padrone del terreno di gioco dello Stadio Felice Chinetti, sono state le bianconere, le quali hanno dimostrato di saper gestire al meglio la tensione e di replicare sul campo, quanto di buono è stato fatto in allenamento durante la settimana.

Con lo scorrere del cronometro, l’aria del goal è diventata sempre più tangibile; al 23’ minuto, infatti, la torinese doc (NDR: come ama definirsi) Martina Rosucci, in seguito ad un contrasto a terra con la nerazzurra Auvinen, riesce a coordinarsi e a spingere in porta il pallone che, alzandosi, viola la porta nerazzurra. E’ 1 a 0 Juve.

Con il risultato sbloccato, la Juventus Women continua a spingere inesorabilmente alla ricerca del raddoppio, ma l’undici milanese, voglioso di ristabilire l’equilibrio, inizia ad alzare la voce e a cercare di infrangere il muro d’acciaio innalzato dalla triestina Sara Gama e dalle sue compagne di difesa Lisa Boattin e Aleksandra Sikora.

Allo scoccare della mezz’ora, la bomber bianconera Cristiana Girelli, vede involarsi verso di lei un bolide calciato da centrocampo e, elevandosi da terra, devia la sfera col capo indirizzandola verso la porta avversaria. Nulla da fare per il portiere Chiara Marchitelli, letteralmente colta di sorpresa dalla numero 10 bianconera. Squadre negli spogliatoi al 47’ minuto, con il parziale di 2 a 0.

Alla ripresa del secondo tempo, la trama della partita sostanzialmente resta la stessa, con le Women spesso vicine al tris di reti, giunto solamente ad un minuto dalla fine, con il goal della centrocampista Valentina Cernoia su assist della ceca Staskova.

E’ terminato così, quindi, il primo ‘’Derby d’Italia’’ in rosa, che la storia del calcio abbia mai conosciuto; 3 a 0 il risultato finale.

Foto, Facebook, Sara Gama.

Dopo 90 minuti, in cui il parziale non è mai entrato in discussione, è molta la soddisfazione da parte di coach Rita Guarino, fresca di rinnovo, felice per la prestazione delle sue ragazze ma cauta nelle esultanze. Ai microfoni di SkySport ha dichiarato: ‘’Siamo partite con l’acceleratore; abbiamo giocato molto bene, trovando trame di gioco interessanti, ma per vincere il campionato bisognerà lottare fino alla fine e ogni partita sarà importante’’.

Compiaciuta anche la capitana Sara Gama che sui suoi canali social ha dichiarato: ‘’Quelli di oggi sono 3 punti conquistati con merito. Siamo soddisfatte per l’atteggiamento messo in campo nei 90 minuti; dobbiamo andare avanti così!

Sabato 27 Ottobre, alle ore 12:30, l’undici rosa bianconero incontrerà le rivali della Fiorentina Femminile per disputare la finale di Supercoppa Italiana.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore