AcegasAPS, Arpa e Comune di Duino Aurisina insieme contro la contaminazione delle acque

13.09.2019 – 08.00 – Si è tenuto giovedì 12 settembre presso la Sede municipale di Aurisina un incontro tra i residenti di Duino Cernizza, l’ARPA, presenti il Dott. Viola e la Dott.ssa Orlandi, l’AcegasApsAmga tramite il Geom. Massimiliano Fontanot e il Sindaco Daniela Pallotta e l’Assessore all’Ambiente Massimo Romita, nonché il geom. Marco Cartagine, per dare avvio ad una collaborazione reciproca per individuare la fonte di contaminazione delle acque marine della baia di Duino.
La problematica è emersa durante il periodo estivo che è in fase conclusiva e che ha indotto il Sindaco ad emettere più ordinanze di divieto di balneazione. – Gli ultimi dati di settembre sono estremamente positivi – ha ribadito il primo cittadino – a conferma che lo sforamento dei primi di agosto, era una situazione anomala, che va tenuta sotto controllo per garantire la tutela della Salute della Cittadinanza.

Con l’incontro odierno si è voluta sensibilizzare la cittadinanza convocata per verificare in prima battuta il regolare funzionamento dei propri impianti di trattamento fognario privato. Durante la riunione è stato comunicato alla cittadinanza che il Comune di Duino Aurisina si è già attivato nelle scorse settimane con AcegasApsAmga e con l’ARPA, effettuando sia ulteriori misurazioni, sia una campagna di sopralluoghi preliminari con la quale non è stata però ancora individuata la fonte in maniera precisa e puntuale.

Con l’occasione è stata inoltre rimarcata la disponibilità e l’impegno dell’Amministrazione e di AcegasApsAmga a continuare nella campagna di taratura degli impianti fognari comunali realizzati a Duino nel corso del 2018, fornendo nuovamente tutti gli indirizzi per le segnalazioni del caso. Non è mai venuta meno da parte nostra – ha concluso l’Assessore Massimo Romita – e dell’Acegas ApsAmga l’attenzione per le varie problematiche che si sono susseguite a Duino e Villaggio del Pescatore, ed anche su tale situazione saremo vigili e disponibili ad ogni azione necessaria. L’assessore ha poi relazionato sulla prossima asfaltatura della parte restante e della idea progettuale del belvedere che prenderà posto dell’impianto del depuratore dismesso.