28.07.2019 – 14.55 –Ten“. Un numero, un significato. Molte cose successero, in quel lontano 2009, dieci anni addietro. Ma i fan della musica e specialmente del pop ricorderanno la morte di Michael Jackson, il loro “re”. E proprio le sue canzoni e i suoi balli rivivranno domani, 29 luglio 2019, ore 21, in Piazza Verdi, all’interno dell’attivissima cornice di Trieste Estate.
Michael Jackson si spense infatti nella sua casa, in seguito a un attacco cardiaco provocato da un’eccessiva dose di propofol, a meno di tre settimane dall’inizio dei suoi concerti a Londra, ultima esibizione live. La magnitudo della sua morte fu tale da far collassare molti dei siti Internet di allora, travolti dalle ricerche sulla morte della pop star. L’eredità del controverso cantante rivivrà domani, con “Ten”, spettacolo a cura di Francesca Basile e Annalisa Scherbi, supervisionato dal Progetto Danza, con Annalisa e Francesca ASD. I più celebri successi della pop star verranno interpretati dagli allievi dei corsi di danza e dalle ragazze della sezione Pole Dance Trieste. Con loro sul palco si esibiranno anche altre realtà locali con le quali l’associazione collabora da, tempo come il gruppo rock SinHeresY, i ragazzi della Sezione Acrobatica della Ginnastica Triestina (parkour) e la danzatrice orientale Ylenia Tedisco.
Alcuni dei brani della serata saranno proposti in live e riarrangiati in chiave symphonic metal dalla band triestina SinHeresY che festeggia anch’essa quest’anno il decennale della nascita. Tra i brani proposti ci saranno Thriller, Smooth Criminal, Black or White, Bad e molti altri ancora.

Progetto Danza è stata costituita nel 2008 con lo scopo di divulgare e diffondere la danza nelle sue molteplici forme: lavora molto con ragazzi e bambini, ma si apre anche ai corsi per adulti. Negli anni sono state proposte diverse discipline come la danza classica, la danza moderna, l’hiphop e da ultima la pole dance. Quest’ultima permette al danzatore di esplorare una nuova dimensione, quella verticale, spostando ed ampliando il piano coreutico.