Meet in Italy for Life Sciences, un ‘antipasto’ di ESOF2020 a ottobre

17.07.2019 – 12.33 –Meet in Italy for Life Sciences” ha scelto Trieste quale sede per la sesta edizione del mega convegno sulle scienze “della vita”, programmato per il prossimo autunno, dal 16 al 18 ottobre, presso il Magazzino Molo IV. Una prestigiosa conquista per Trieste, che si riconferma, again, città della scienza. Il settore in questione, tra i maggiori in crescita nel 2019, comprende l’industria farmaceutica, biotecnologica e quella responsabile della produzione di dispositivi medici. Una fetta del mercato fondamentale, in Italia, perché include il 10% del Pil nazionale, oltre a sostenere lavori di alto livello, tanto nel campo progettuale, quanto pratico e/o industriale. Negli ultimi tempi le cure stanno diventando sempre più personalizzate, sempre più a misura, grazie alle ultime innovazioni scientifiche. Specificatamente questo progresso è stato possibile anche grazie all’introduzione di nuove tecnologie di sequenziamento massivo del DNA, note come “Next Generation Sequencing”, che consentono di indagare l’intero genoma umano per identificare le basi genetiche o molecolari di diverse patologie o la diversa risposta ai farmaci di un individuo. Nuove scoperte riguardano anche l’Epigenetica, cioè lo studio delle modificazioni ereditabili che variano l’espressione e l’attività dei geni, pur non alterando la sequenza del DNA, e che risultano coinvolte in diversi tipi di patologie. Senza poi dimenticare le interazioni fra alimenti e salute responsabili di molte patologie.

Saranno proprio gli ultimi progressi nel campo della medicina gli argomenti “caldi” di questo Meet in Italy for Life Sciences 2019; l’iniziativa vede infatti come promotore il Cluster Tecnologico Nazionale Scienze della Vita ALISEI e viene organizzata quest’anno dalla Regione Friuli Venezia Giulia, con il supporto del Comune di Trieste, di CBM-Cluster Smart Health FVG e di AREA Science Park. L’iniziativa è collegata all’Enterprise Europe Network, istituito dalla Commissione Europea nel 2008 per sostenere i processi di crescita, innovazione e internazionalizzazione delle imprese, presente in oltre 60 paesi europei ed extraeuropei.
In continuità con le precedenti edizioni di Firenze, Milano, Roma, Torino e Bologna, il Meet In Italy for Life Sciences 2019 è organizzato secondo uno schema consolidato che ha visto negli anni crescere sempre di più le presenze – all’ultima edizione di Bologna hanno partecipato 420 organizzazioni in rappresentanza di 37 Paesi.

La manifestazione si aprirà il 16 ottobre con la conferenza internazionale dove i relatori provenienti dal mondo della ricerca, delle istituzioni e dell’industria si confronteranno sui temi centrali delle life science in questo momento nel Mondo. L’incontro, dal titolo “Dalla genomica all’epigenomica: il futuro della medicina”, sarà aperto da un key note speech da parte del Direttore scientifico del Berlin Institute for Medical Systems Biology, Nikolaus Rajewsky. Seguiranno due tavole rotonde, una dedicata al mondo della ricerca scientifica “Alla scoperta delle potenzialità della genomica per la ricerca di base”, l’altra rivolta alle imprese del settore “Potenzialità della ricerca applicata per la personalizzazione delle cure: dalla genomica alla medicina rigenerativa”.
Le giornate triestine saranno organizzate secondo 3 percorsi paralleli: un Brokerage event, dedicato agli incontri bilaterali tra i partecipanti e organizzato in collaborazione con Enterprise European Network; l’Italian Healthcare Venture Forum Bootcamp 2019, dedicato alle start up, e Workshop tematici di approfondimento.

“Il Meet in Italy for Life Sciences, che quest’anno sarà a Trieste, è giunto alla sua sesta edizione – afferma Diana Bracco, Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Scienze della Vita ALISEI –. Questo appuntamento in pochi anni è diventato il principale momento di incontro e networking tra tutti i soggetti interessati alle tematiche delle scienze della vita e ha proiettato il settore in un contesto europeo. Il Cluster ALISEI, grazie al definitivo riconoscimento come cabina di regia nazionale nell’ambito delle scienze della vita, intende far crescere questa manifestazione aprendola sempre di più all’Europa e coinvolgendo non solamente gli istituti di ricerca, le università e le imprese ma anche le istituzioni, in quanto elemento centrale per accompagnare questo settore nelle politiche di sviluppo del Paese.”

“Trieste rappresenta il contesto ideale per realizzare la sesta edizione di Meet in Italy for Life Sciences – afferma il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga – e l’iniziativa costituisce un’anticipazione degli eventi che si svolgeranno in occasione di ESOF 2020, quando Trieste verrà insignita dello status di capitale europea della scienza. La vivace comunità scientifica, la presenza di istituzioni scientifiche di rilievo nazionale e internazionale, le iniziative a sostegno della ricerca e innovazione nell’area delle scienze della vita e gli investimenti infrastrutturali nei settori della genomica ed epigenomica sono ulteriori azioni che il nostro territorio, insieme all’Amministrazione regionale, sta mettendo in campo con forza per diventare punto di attrazione di imprese e per la creazione di start up. L’evento sarà quindi l’occasione per lanciarle e renderle ampiamente visibili in un contesto internazionale”.

[Immagine di repertorio]