Duomo di Muggia, a rischio la stabilità della facciata. Servono 80.000 euro.

22.04.2019 – 17.04 – La facciata del Duomo di Muggia a rischio stabilità. A causa infatti di infiltrazioni d’acqua e vegetazione che cresce tra le pietre c’è il rischio che ci siano un distacco di alcune parti e un danneggiamento dell’organo, situato dietro al rosone, altro tesoro del Duomo muggesano. A lanciare l’allarme don Latin, Parroco di Múggia, e l’assessore Bussani, che facendo i conti dei costi totali di restauro hanno annunciato una spesa di ben 80.000 euro. Cifra che la parrocchia di Muggia non può permettersi, e per la raccolta della quale necessita quindi di un aiuto esterno. Ad intervenire il gruppo consiliare regionale e comunale di Fratelli d’Italia Trieste, grazie al lavoro di Claudio Giacomelli e Nicola Delconte.

“Abbiamo chiesto alla Giunta e all’Assessore Gibelli di attivarsi tempestivamente affinché vengano risolte le criticità legate allo stato conservativo della facciata del Duomo di Muggia”: È quanto dichiarato dal Capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Claudio Giacomelli, in merito alla mozione depositata giovedì scorso. “Come già spiegato dal sacerdote”, ha sottolineato Giacomelli, “siamo di fronte ad un precario stato conservativo della facciata, la quale presenta evidenti segni di infiltrazioni, con la conseguente proliferazione di organismi vegetali che, oltre a deturpare da un punto di vista estetico la facciata, potrebbero causare danni ben più gravi nel caso in cui non si proceda con degli interventi di restauro tempestivi. Il problema, però”, ha evidenziato il Consigliere, “non può essere considerato meramente estetico, in quanto va ad intaccare il manufatto stesso, compromettendo non soltanto l’impianto stesso della facciata, bensì minacciando anche i beni contenuti all’interno della chiesa stessa, come ad esempio l’organo posto dietro al rosone, come teme lo stesso parroco”. “Sapendo che le disponibilità economiche della parrocchia muggesana non garantirebbero le coperture per l’intervento di riqualificazione e conservazione necessario alla facciata del Duomo”, ha concluso il consigliere comunale Nicola Delconte, “ho chiesto un aiuto al nostro consigliere Giacomelli di attivarsi in Regione al fine di tutelare il nostro Duomo, il quale rappresenta una testimonianza storico-artistica di interesse non solamente locale, bensì di livello regionale, che merita un pieno interessamento da parte dell’amministrazione regionale nell’interesse della sua conservazione e valorizzazione”.