Elezioni Universitarie, “AutonomaMente”. Il 3 e 4 aprile il voto.

27.03.2019 – 09.43 – La Lista “AutonomaMente” nasce nel 2007 a seguito di una scissione di alcuni rappresentanti della “Lista di Sinistra” e alle elezioni universitarie di quest’anno si presenta in otto dipartimenti su dieci e nei quattro organi maggiori e regionali. Il portavoce della lista, Chiara Bearzi, tiene a sottolineare che “la lista si presenta come un ambiente libero da qualunque legame politico esterno e senza alcun vincolo ideologico basato sul confronto di idee e sulla partecipazione”.
“AutonomaMente”, che nelle elezioni precedenti ha espresso propri rappresentanti, oltre alla normale attività di rappresentanza organizza eventi culturali e sociali, come ClassicaMente e CineLam, il cui scopo è quello di avvicinare gli studenti universitari al mondo del cinema e della musica classica.

Tre sono i temi centrali su cui la lista basa il proprio programma elettorale: la difesa del diritto allo studio che passa attraverso lo stop alla chiusura dei riscaldamenti durante le vacanze nelle biblioteche, alla sostituzione delle sedie nelle aule studio e all’installazione di microonde in punti strategici dell’ateneo; una maggior equità promuovendo la digitalizzazione dei testi per favorire il consulto in tutte le sedi, il raggiungimento della totale accessibilità dell’ateneo per gli studenti con disabilità, la riduzione delle tasse universitarie per merito, in misura percentuale per gli ISEE sopra i 40.000 euro; incremento delle possibilità di crescita professionale e accademica degli studenti mediante l’attivazione degli stage professionalizzanti e di tirocini per un orientamento specifico e per un contatto diretto con il mondo del lavoro e un aumento nell’offerta didattica di ateneo delle lauree “double degree”.

Chiara Bearzi, candidata al Senato Accademico dichiara “Crediamo fortemente nell’inclusività e ritengo che l’ateneo debba essere un luogo di aggregazione e condivisione tra studenti”. Il programma completo e i candidati sono visibili sulla pagina Facebook.