25.3 C
Trieste
mercoledì, 17 Agosto 2022

Perseguitava ex moglie e figlio; 35enne arrestato

22.02.2019 | 15.15Non rassegnato alla decisione della moglie di porre fine al loro matrimonio, continuava a perseguitarla senza sosta da ben due anni.

Il clima di terrore percepito dall’ex moglie, era divenuto talmente tanto insostenibile che per evitare gli appostamenti da parte dell’uomo, un cittadino kosovaro di 35 anni, la donna si era sentita costretta a modificare le proprie abitudini. La condotta intimidatoria e violenta dell’uomo, era infatti andata via via aggravandosi fino a sfociare in vere e proprie aggressioni, arrivando anche a minacciarla di morte. A nulla era servita l’ordinanza restrittiva, emessa del Tribunale di Trieste, con il divieto di avvicinarsi e comunicare, in nessun modo, sia con l’ex convivente che con il figlio minorenne.

Nonostante si trovasse presso il Centro di Permanenza e Rimpatrio di Bari, in attesa di definire la sua posizione sul territorio nazionale, il kosovaro aveva continuato a perseguitare la donna, tentando più volte di raggiungerla telefonicamente e minacciando un “debito di sangue” nei suoi confronti e in quelli della sua famiglia.

Denunciato alla Polizia, la locale Autorità Giudiziaria ha deciso di aggravare la misura cautelare a carico dell’uomo, sostituendola con ordine di custodia cautelare in carcere. Il 35enne è stato quindi arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Bari, in collaborazione con il Commissariato triestino di San Sabba.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore