8.4 C
Trieste
giovedì, 1 Dicembre 2022

Nessuna sorpresa a Sori: la Pro Recco vince 26-8, ma Bettini è soddisfatto: Giocato a viso aperto

24.02.2019 – 19.10 | Nessuna sorpresa a Sori. I campionissimi della Pro Recco battono senza difficoltà la Pallanuoto Trieste, uscendo dalla vasca con un netto 26-8 che ben testimonia la differenza tra le due squadre. Per gli uomini di Bettini una sconfitta che non lascia troppi rimpianti, poiché un risultato del genere era già stato messo in preventivo; anzi, gli alabardati possono tornare a casa a testa alta, poiché in Liguria si sono resi protagonisti di una buona prestazione, a viso aperto, contro una delle squadre più forti al mondo, al punto che dopo 3’04” dall’inizio dell’incontro conducevano per 1-2, prima che i padroni di casa prendessero in mano le redini della situazione. La testa ora è rivolta al prossimo impegno, anch’esso sulla carta proibitivo, in trasferta contro la Sport Management, terza in classifica. Appuntamento il prossimo sabato, 2 marzo, alle 18.

Bettini è costretto a fare a meno di Ray Petronio, assente per squalifica, mentre Ratko Rudic decide di concedere un turno di riposo al portiere titolare Tempesti (sostituito da Bijac) e Aicardi. Sono proprio i padroni di casa a sbloccare il risultato con Filipovic dopo 29″, ma Trieste trova immediatamente il pareggio con Mezzarobba, poi è Gogov a firmare il sorpasso. È in questo momento che scatta la reazione dei liguri: due volte Velotto, poi Ivovic, Bukic e ancora Filipovic su rigore: cinque reti consecutive, che portano la Pro Recco sul 6-2, quando si conclude il primo periodo. Nel secondo quarto, si svolge un vero e proprio festival del gol: apre Echenique che segna il 7-2, poi Vico accorcia le distanze per i giuliani. Ivovic in superiorità ristabilisce il +5, ma Rocchi accorcia ancora. Ivovic, Bukic e Gitto fanno segnare un nuovo break per la Pro Recco, che si porta sul 12-4, ma Mezzarobba e Rocchi, entrambi in superiorità, accorciano ancora. A metà gara, i campioni d’Italia conducono per 13-6.

Si cambia campo, ma non cambia affatto la musica, né il ritmo: apre Ivovic con una doppietta, poi Vico accorcia le distanze. Di Fulvio segna il 16-7, ma capitan Giorgi risponde. Echenique, Gitto (entrambi in superiorità) e ancora Echenique segnano le reti che fissano il punteggio del terzo tempo sul 19-8. Nella quarta frazione, Persegotti entra in porta al posto di Oliva e anche Massaro, dall’altra parte, prende il posto tra i pali di Bijac. È un monologo ligure: sette reti, targate Figari, Molina, Velotto, Badegas e Gitto che fissano il punteggio sul 26-8 finale.

Abbiamo giocato a viso aperto contro la squadra più forte del mondo – commenta a fine gara l’allenatore alabardato Daniele Bettini – e quando fai così inevitabilmente ti esponi al loro strapotere. Però abbiamo fatto buone cose, ovviamente tanti errori, e siamo crollati soltanto nel finale. Andiamo avanti a lavorare a testa bassa con l’obiettivo di presentarci al meglio alle partite importanti per la nostra classifica.”.

Pro Recco-Pallanuoto Trieste 26-8 (6-2; 7-4; 6-3; 7-0)
Pro Recco:
 Massaro, Di Fulvio 1, Renzuto Iodice, Bukic 3, Molina 1, Velotto 4, Bodegas 2, Echenique 3, Figari 1, Filipovic 2, Ivovic 6, N. Gitto 3, Bijac. All. Rudic
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik, Mladossich, Ferreccio, Giorgi 1, Panerai, Gogov 1, Turkovic, Vico 2, Mezzarobba 2, Spadoni, Rocchi 2, Persegatti. All. Bettini
Arbitri: Paoletti e Zedda
NOTE: usciti per limite di falli Podgornik (T) e Mezzarobba (T) nel terzo periodo, Turkovic (T) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pro Recco 11/13 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 2/6; spettatori 200 circa

Dagli altri campi, notizie non positive per gli alabardati: la Roma vince per 10-8 lo scontro diretto contro il Napoli e si porta a 21 punti, +3 sulla Pallanuoto Trieste, che viene raggiunta in classifica dal Savona, che vince 6-7 in trasferta contro Bogliasco. Vittoria anche per il Nuoto Catania, che batte la Lazio per 8-7.
Classifica: Pro Recco e Brescia 54, Sport Management 45, Posillipo 34, RN Florentia e Lazio 28, Ortigia 26, SC Quinto 25, Roma Nuoto 21, Pallanuoto Trieste e RN Savona 18, Canottieri Napoli 17, Nuoto Catania 13, Bogliasco 10.
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore